una panoramica di Taormina

Il Servizio Turistico di Taormina fa chiarezza sull’esatta situazione dei dati delle presenze turistiche nella Perla dello Ionio riferite all’anno 2019 e ci trasmette importanti precisazioni ed aggiornamenti sui dati che avevamo riportato lo scorso 8 gennaio. In particolare si evidenzia che nell’anno appena trascorso non si è registrato un calo delle presenze nella capitale del turismo siciliano.

Il confronto. “I dati divulgati lo scorso 8 gennaio – spiega in una dettagliata nota il dirigente responsabile dell’Unità Operativa S15, Agostino Messana – sono riferiti al periodo gennaio-ottobre 2019. Gli stessi vengono confrontati con i dati relativi al periodo gennaio-ottobre 2018. Dal confronto del periodo gennaio-ottobre emerge che le presenze registrate risultano inequivocabilmente: Anno 2018 n. 1 milione 054.067, Anno 2019 n. 1 milione 072.234. Tali dati indicano una differenza a favore dell’anno 2019 di numero 18.167 di presenze registrate con un incremento percentuale del 1,72%”.

L’ultimo bimestre. Il Servizio Turistico rileva che, quindi, va considerato inesatto il “paragone tra il dato riferito al periodo gennaio-ottobre 2019, non con lo stesso periodo del 2018 ma con il dato dell’intero anno 2018 (gennaio-dicembre), in quanto mancanti i mesi di novembre e dicembre 2019”, “pertanto è evidente che a livello numerico non sussiste un calo delle presenze turistiche ma bensì un incremento”.

Orientamento diverso. “Inoltre – continua il dirigente – appare opportuno mettere in evidenza che alla data odierna, da una prima e anticipata analisi dei dati annuali provvisori riferiti a tutto l’arco temporale dell’anno (gennaio-dicembre) svolta in ambito Istat dall’Unità Operativa di Taormina già emerge un orientamento diverso rispetto a quanto era stato riportato nella precedente notizia”.

© Riproduzione Riservata

Commenti