Giardini Naxos vuole incrementare la rete defibrillatori

Giardini Naxos. La Giunta di Giardini Naxos ha aderito con apposita delibera al progetto “SOS Cuore / Italia nel cuore” per l’installazione nel territorio comunale di totem completi di defibrillatori semiautomatici (DAE). A tal riguardo è stato concesso il patrocinio gratuito dell’ente alla società “Solution Società Cooperativa Sociale” che promuove l’iniziativa ed è stata autorizzata l’installazione di tre totem completi di defibrillatori semiautomatici nei pressi dei plessi scolastici di Pallio, Calcarone, e presso gli uffici comunali di Ortogrande.

L’iniziativa. Il progetto ha lo scopo di stimolare l’attività sociale degli imprenditori locali per offrire un valido supporto per rendere il proprio territorio cardio-protetto. Il progetto può, insomma, determinare importanti risultati in termini di contrasto alle patologie del cuore che spesso fanno delle vittime perché non si ha la possibilità di contrastare in modo immediato l’insorgere, ad esempio, di un arresto cardiaco.

La rete della prevenzione. “Intendiamo promuovere una campagna di sensibilizzazione contro la morte improvvisa per implementare la rete cittadina di defibrillatori. Ogni anno – spiega il vicesindaco Carmelo Giardina – in Italia 60 mila persone rimangono vittime di arresto cardiaco improvviso. Il 7% ha meno di 30 anni e il 3,5% ha meno di 8 anni. Il che significa che ogni anno muoiono 4200 giovani e 2100 bambini. La percentuale di sopravvivenza all’arresto cardiocircolatorio è del 2%, poiché i sistemi tradizionali di soccorso molto spesso non arrivano in tempo per eseguire con successo l’unica terapia in grado di ristabilire in tempi brevi la normale attività cardiaca, ovvero la defibrillazione elettrica applicata”.

© Riproduzione Riservata

Commenti