stranieri con auto a noleggio di nuovo al centro delle polemiche

Taormina. Ancora un episodio di guida pericolosa a Taormina per un turista straniero al volante di un’auto probabilmente presa a noleggio. Un cittadino asiatico, infatti, nella giornata di ieri ha imboccato la centralissima Via Pirandello contro mano rischiando di finire frontalmente contro un bus dell’Asm.

Riflessi decisivi. Soltanto la prontezza di riflessi dell’autista del mezzo pubblico ha impedito il peggio, evitando l’impatto con una Fiat 500 X lungo l’arteria, in prossimità della stazione di monte della funivia. Nessun danno ai mezzi ma qualche istante di paura per i cittadini che si sono trovati a constatare ancora una volta il caso di un cittadino di altri Paesi, che si ritrova nelle strade di Taormina senza nemmeno conoscere la viabilità e in diverse circostanze viaggia in direzione opposta al senso di circolazione. Non è la prima volta e a preoccupare è anche e soprattutto il fatto che non sarà l’ultima.

Russo ubriaco. Lo scorso 4 ottobre un 52 enne turista russo, come si ricorderà, ha causato un incidente in Via Crocefisso, all’altezza della galleria Montetauro, che coinvolse cinque auto. Quella carambola solo per miracolose circostanze non ebbe gravi conseguenze. Si scoprì poi, a seguito degli accertamenti della Polizia locale, che il turista guidava in stato di ebrezza.

La tragedia. A Taormina lo scorso 3 giugno 2019 c’era stato il tragico incidente costato la vita allo chef Davide Biuso, morto nell’impatto con la Seat Leon guidata da un 40enne cittadino americano. Altri episodi si sono verificati come nel caso di un turista cinese, che a bordo di un suv noleggiato poco prima era poi finito fuori dalla carreggiata in Via Garipoli, e poi, ancora, un turista inglese che in via Rizzo (nei pressi di Porta Catania) conduceva in controsenso il mezzo noleggiato. Tutti episodi che tengono viva la discussione sulla necessità di individuare soluzioni in grado di consentire una maggiore sicurezza stradale a fronte soprattutto di coloro che noleggiano delle auto per poi guidare in dei luoghi che non conoscono.

© Riproduzione Riservata

Commenti