l'ambulanza del 118 a Taormina

Taormina. Il 2019 è stato un anno da record per il 118 di Taormina. La postazione di primo intervento che opera nel territorio della capitale del turismo siciliano ha, infatti, effettuato ben 1296 interventi nell’arco dei dodici mesi appena trascorsi. Una vera e propria “non stop” di soccorsi alla popolazione quella attuata dai medici e soccorritori della postazione 118 di Taormina, che si confermano un punto di riferimento per i cittadini e per i tanti turisti che affollano la Perla dello Ionio soprattutto nei mesi estivi.

Estate rovente. Soprattutto nel periodo della stagione turistica il 118 è entrato in azione senza pause, ogni giorno, per fare fronte alle numerose richieste di intervento e per soccorrere le persone su tutto il territorio, sia in centro che nelle frazioni. A giugno sono stati effettuati 110 interventi con una media giornaliera di 3,66 soccorsi, poi nel mese di luglio gli interventi sono stati 152 con una media quotidiana di 4,90 soccorsi, e i numeri ovviamente più significativi si sono registrati ad agosto. E poi ad agosto il 118 di Taormina ha effettuato quasi 200 soccorsi, per l’esattezza 191 interventi con una media ogni giorno di 6,16 interventi. Nell’arco dei tre mesi più “caldi” dell’anno, quindi, la postazione 118 di Taormina ha effettuato 453 interventi, ad eloquente riprova di una considerevole mole di lavoro che comporta una condizione di prontezza non indifferente per gli operatori medici e sanitari, chiamati ad affrontare in prima linea l’inevitabile stress delle tante chiamate alle quali dover dare immediata risposta.

Quota 3 mila. Ma bisogna anche tenere conto e rendere merito anche all’altrettanto intensa attività delle postazioni di Giardini Naxos e di Letojanni, che anch’esse effettuano un identico numero di prestazioni e, di fatto sommando entrambe a quella di Taormina si registrano nel complesso oltre 3 mila interventi annuali nel territorio dei tre comuni del primo polo turistico siciliano. Numeri da record che vanno evidenziati e che meritano un plauso per l’impegno di questi “angeli” quotidiani, notte e giorno sempre al servizio della gente.

© Riproduzione Riservata

Commenti