Giuseppe Cundari, sindaco di Gaggi

Gaggi. Il nuovo anno si apre subito con la lotta agli “zozzoni” da parte del Comune di Gaggi, dove l’Amministrazione fa i conti con alcuni incivili che sporcano il territorio in alcune zone senza il benché minimo rispetto per le vigenti ordinanze sul conferimento dei rifiuti.

Differenziare. “Dopo i tanti espedienti – spiega il sindaco di Gaggi, Giuseppe Cundari -, promossi dall’Amministrazione comunale per incentivare il servizio di raccolta differenziata, ovvero distribuzione alle utenze domestiche di mastelli per la raccolta ed il conferimento dei rifiuti, divulgazione di opuscoli informativi circa le tipologie di rifiuto da differenziare, regolare svolgimento di un servizio di raccolta, ancora ci sono delle persone che preferiscono raccogliere ogni tipologia di rifiuto per poi abbandonarlo”.

La solita inciviltà. Il primo cittadino fa riferimento a soggetti che abbandonano rifiuti “all’interno di sacchi neri, per altro vietati, in prossimità delle proprie abitazioni ed in giornate diverse dalla raccolta”. I sacchi in questione sono stati ritirati, in questi casi, proprio dal sindaco e dal consigliere Salvo Lo Giudice. “Dopo un accurato controllo – rende noto Cundari – sono stati rinvenuti elementi utili riconducibili al trasgressore”.

La sorpresa. Ed il sindaco di Gaggi ha così annunciato l’intenzione di fare una “sorpresa” ad un soggetto che è stato individuato: “Nei prossimi giorni, Babbo Natale si recherà a casa del contravventore e gli notificherà il meritato dono”. La casa municipale prova, dunque, a stringere il cerchio attorno a coloro che mostrano di non avere rispetto per l’ambiente e si rendono autori di episodi deprecabili. Nell’anno appena iniziato un supporto prezioso al Comune potrebbe arrivare dalla tecnologia ed in particolare da telecamere e foto trappole che l’Amministrazione pensa di installare in alcuni punti strategici del territorio per rafforzare i controlli.

© Riproduzione Riservata

Commenti