il Carnevale a Trappitello

Taormina. Avviata a Taormina la programmazione del Carnevale 2020. L’assessore al Turismo, Andrea Carpita, ha organizzato infatti una riunione con i carristi e le associazioni della città impegnate ogni anno nella kermesse e le parti si sono trovate faccia a faccia nelle scorse ore al Palazzo dei Congressi per un primo momento di confronto strategico e operativo sulle iniziative da attuare. A conclusione dell’incontro è arrivata conferma sul Carnevale nel centro storico di Taormina, mentre è in forse la sfilata dei carri a Trappitello, che stavolta potrebbe non esserci. Ed inoltre non si escludono quest’anno delle novità riguardanti anche Mazzeo.

Primo confronto. “Ho convocato questa prima riunione – spiega Carpita – perché non volevo che l’avvio del confronto slittasse a dopo l’Epifania, quando già mancherà poco più di un mese al Carnevale. E’ importante programmare tutto in anticipo. Possiamo dire che i carristi di Taormina centro hanno confermato ufficialmente la loro disponibilità e quindi torneranno anche nel 2020 a sfilare in Corso Umberto, il 23 e 25 febbraio, con i cinque carri che erano stati protagonisti dell’edizione 2019 della manifestazione”.

Trappitello verso il forfait. “Su Trappitello invece la discussione è ancora aperta – evidenzia Carpita -. Ci sono delle difficoltà economiche da parte degli organizzatori a poter sostenere i costi per allestire la sfilata dei carri. In particolare l’associazione TraOrmina Forum (che ha organizzato negli anni recenti il Trofeo Valle Alcantara) ha posto in evidenza, in tal senso, una serie di problematiche sia sui costi da sostenere che anche di carattere logistico. Allo stesso modo ci sono delle prescrizioni riguardanti la viabilità e la sicurezza, che dovrebbero essere affrontate e alle quali occorre ottemperare in qualsiasi caso. Vogliamo, comunque, dire alle attività commerciali e alla popolazione di Trappitello, che in qualsiasi evenienza, cercheremo di proporre qualcosa nella frazione nel periodo di Carnevale”.

Mazzeo. Carpita, infine, non ha escluso che il Carnevale possa estendersi anche alla frazione di Mazzeo: “A Mazzeo non ci sono carristi ma si potrebbe aprire un ragionamento con la vicina cittadina di Letojanni, magari per estendere alla nostra frazione le iniziative che verranno organizzate a Letojanni, trattandosi di una naturale prosecuzione del percorso”. “Intanto – conclude l’assessore -, vogliamo ringraziare tutti carristi e le associazioni che hanno preso parte alla riunione di giovedì scorso e hanno dato disponibilità a collaborare con il Comune e ad impegnarsi per il Carnevale”.

© Riproduzione Riservata

Commenti