indagini della Polizia di Stato

Taormina. Indagini in corso del Commissariato della Polizia di Stato di Taormina sulla vicenda del manifesto funebre affisso da ignoti nella notte tra giovedì e venerdì nella frazione di Trappitello, lungo la Via Francavilla. L’episodio è stato denunciato dall’Amministrazione comunale, con apposita denuncia presentata dal vicesindaco Enzo Scibilia. La casa municipale ha chiesto l’individuazione dei colpevoli di questo gesto e l’autorità di pubblica sicurezza è ora in azione per far luce sulla vicenda.

Le indagini. Gli agenti del Commissariato stanno acquisendo le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona ed in particolare i filmati di alcune attività commerciali ubicate lungo la SS185, la Via Francavilla. E’ in quest’arteria che sono entrati in azione coloro che hanno affisso il necrologio della discordia. Per questo si sta cercando di individuare, intanto, l’orario esatto in cui è avvenuto il fatto, e da qui ovviamente si cercherà di appurare chi sia stato.

Il passo falso. Bisogna, ovviamente, vedere se gli autori di questo discusso gesto hanno agito commettendo l’imprudenza di non curarsi di poter essere ripresi dalle telecamere o se, invece, il tutto potrebbe essersi verificato in dei punti non coperti dalle immagini di sistemi di videosorveglianza. L’attenzione è anche puntata sui social network, dove spesso si possono rintracciare degli indizi quando ci sono delle ipotesi dei reato e dove, magari, qualcuno coinvolto nella vicenda potrebbe aver commesso dei passi falsi.

La polemica. In città, intanto, si sta discutendo e ci si divide tra colpevolisti e innocentisti, si dibatte insomma tra chi condanna con fermezza il gesto e lo ritiene fuori luogo e chi, invece, lo giustifica attenuando la gravità del fatto stesso, ritenendo si sia trattato soltanto di una goliardica forma di protesta da parte di qualche cittadino.

Il necrologio. Nel testo del necrologio, ricordiamo, si leggeva: “E’ venuto a mancare all’affetto dei familiari Natale Trappitello. Ne danno il triste annuncio i cittadini e i commercianti tutti. Per dare l’ultimo saluto invitano, per l’occasione, l’Amministrazione tutta. I funerali avranno luogo martedì 24 dicembre 2019 alle ore 15 presso la chiesa Sacro Cuore di Gesù di Trappitello – Taormina. Si dispensa dalle visite soprattutto gli infami”.

Risarcimento danni. Le indagini vanno avanti, dunque, e ora si attende di capire se potranno essere rintracciati gli autori del necrologio. Il Comune di Taormina, che lamenta il danno d’immagine alla città, si è detto pronto a chiedere i danni per poi devolvere in beneficenza l’eventuale somma.

© Riproduzione Riservata

Commenti