il necrologio apparso a Trappitello

Taormina. Manifesto choc e polemiche a Trappitello. La popolosa frazione di Taormina si è svegliata ieri con la presenza sui muri di Via Francavilla di un annuncio funebre con il quale sono stati tappezzati diversi punti della centralissima arteria.

L’annuncio funebre. Nel necrologio si legge: “E’ venuto a mancare all’affetto dei familiari Natale Trappitello. Ne danno il triste annuncio i cittadini e i commercianti tutti. Per dare l’ultimo saluto invitano, per l’occasione, l’Amministrazione tutta. I funerali avranno luogo martedì 24 dicembre 2019 alle ore 15 presso la chiesa Sacro Cuore di Gesù di Trappitello – Taormina. Si dispensa dalle visite soprattutto gli infami”. Un gesto, insomma, plateale da parte di soggetti ignoti che contestano l’assenza di iniziative natalizie a Trappitello e che, dunque, il Comune si sia dimenticato della cittadina dove in passato erano state programmate una serie di iniziative anche attraverso l’impegno diretto delle associazioni del territorio.

Risposta e denuncia. Dura la risposta a tal proposito dell’Amministrazione comunale di Taormina, che presentato una denuncia a firma del vicesindaco Enzo Scibilia presso il Commissariato di Polizia di Stato di Taormina. Sono scattate, quindi, le relative indagini e verranno visionati i filmati della videosorveglianza di alcune attività presenti sulla SS185 per risalire all’identità di chi ha affisso il manifesto.

Trovare i colpevoli. “Non si possono tollerare gesti così gravi – dichiara Scibilia – che mancano di rispetto non soltanto all’Amministrazione ma alla città stessa. Si tratta di frasi oltraggiose e diffamatorie sulle quali chiediamo che vengano individuati e puniti i responsabili. Abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare a Trappitello e in tutte le frazioni, tenendo conto delle difficoltà economiche dell’ente. Se verranno accertati i colpevoli, chiederemo loro un risarcimento danni e le somme le devolveremo poi in beneficenza”.

“Gesto vile”. “Siamo di fronte ad un gesto vile con un manifesto nel quale si affermano bugie, ed è un gesto vergognoso, che non soltanto è lesivo nei nostro confronti ma arreca un danno d’immagine a Taormina”, afferma l’assessore al Turismo e Commercio, Andrea Carpita.

“Raid inaccettabile”. “La verità – aggiunge il consigliere di maggioranza Giuseppe Sterrantino – è che rispetto allo scorso anno a Trappitello c’è un’illuminazione natalizia migliore, e anche gli alberi posizionati a Bruderi, come a Mastrissa, sono più decorosi. L’impegno c’è stato e continuerà ad esserci. L’Amministrazione sta supportando l’evento del presepe vivente a Trappitello (dove sono stati anche previsti due concerti natalizi), come quello a Mazzeo. E’ inaccettabile quest’azione e ci auguriamo vengano individuati i responsabili”.

© Riproduzione Riservata

Commenti