al via il compostaggio a Taormina

Taormina. Dal 2020 al via a Taormina il compostaggio domestico e l’Amministrazione comunale sollecita la raccolta di adesioni all’iniziativa da parte dei cittadini. “E’ previsto uno sgravio della bolletta da definire tra il 20% e il 30% della parte variabile”, evidenziano i vertici di Palazzo dei Giurati.

L’avviso pubblico. “Con il prossimo anno – spiega un apposita comunicazione pubblica data dal Comune ai cittadini – partirà il progetto di compostaggio domestico per il Comune di Taormina e gli utenti che volessero aderire, devono frequentare dei corsi per apprendere la corretta pratica del compostaggio. Per iscriversi bisognerà comunicare il proprio nome e cognome, l’indirizzo di residenza, un recapito telefonico e di posta elettronica. Il progetto è rivolto di norma alle utenze domestiche, per i possessori cioè di uno spazio verde quale un giardino, una campagna, un cortile, e chiunque sia interessato può partecipare”. La prima fase, dunque, riguarderà soltanto le utenze domestiche.

Le pratiche del compostaggio. “Il compostaggio – spiega l’esperto del sindaco per la gestione integrata dei rifiuti, Marco Monforte – è una facile pratica di autoriduzione dei rifiuti, che ha come finalità la trasformazione degli scatti alimentari e vegetali in genere, in concime di elevata qualità. Si prevede la riduzione della massa degli scarti di circa l’80%. Comporta molti, diversi, benefici per la collettività e per le casse comunali, a fronte di minimi costi, ed in particolare la riduzione alla fonte della frazione organica, normalmente avviata agli impianti, la riduzione dei costi di raccolta, trasporto e conferimento, l’incremento di un giardinaggio sostenibile e circolare, senza spreco di materie naturali, e la valorizzazione e il riconoscimento di comportamenti virtuosi del cittadino. Si prospetta, infine, una produzione di un concime fertilizzante classificato come “di prima qualità” e si richiede, insomma, un minimo impegno e la costanza per ottenere dei risultati, a fronte di una piccola spesa per le attrezzature necessarie.

© Riproduzione Riservata

Commenti