il plesso delle Suore Francescane
il plesso delle Suore Francescane

La consegna dei lavori per la ristrutturazione dell’ex scuola elementare “Vittorino da Feltre” è ormai una questione di giorni e allora a Palazzo dei Giurati si stringono i tempi per decidere in via definitiva la nuova sede provvisoria della scuola materna, che sin qui si trova nell’unica ala rimasta aperta del plesso a suo tempo dichiarato inagibile nel 2004 dal Comune. Durante i lavori, i bambini dovranno essere trasferiti in altra sede ma non sembrano esserci molte alternative a disposizione del Comune di Taormina.

L’unica alternativa. Si era ipotizzata una possibile allocazione in un’area all’interno di “Casa Zuccaro”, dove si trova la casa di riposo di Taormina ma è un’ipotesi che, a quanto risulta, sarebbe già tramontata. E allora l’unica alternativa che rimane, a questo punto, è quella di fare un tentativo per i locali di proprietà dell’Istituto Suore Francescane Missionarie di Maria. Come si ricorderà in questo immobile, in Via Pirandello, a suo tempo c’era stata una lunga trattativa, poi naufragata, tra l’ex Amministrazione comunale e la proprietà dell’edificio per affittarlo proprio al Comune e adibirlo a sede delle scuole di Taormina centro. Alla fine, però, la proprietà, stanca del “tira e molla” con il Comune, rese nota ufficialmente la propria indisponibilità all’intesa con il Comune di Taormina e gli studenti del Comprensivo 1 (le scuole medie e quelle elementari) sono rimaste all’interno del plesso della “Ugo Foscolo”, in via dietro Cappuccini.

“Vittorino da Feltre” verso i lavori. Ora si ritorna ad ipotizzare che i locali delle Suore Francescane possano rappresentare il luogo giusto, o forse l’unica soluzione praticabile, per il trasferimento provvisorio dei bambini della scuola materna, che in ogni caso dovranno lasciare la “Vittorino da Feltre” mentre avranno corso gli interventi di ristrutturazione e messa a norma dell’edificio. I lavori, nell’approssimarsi ormai delle festività, potrebbero essere consegnati in tempi brevi con la relativa predisposizione intanto del cantiere ma è probabile che poi, in pratica, inizieranno a tutti gli effetti a gennaio.

Il tentativo. A quel punto il Comune avrebbe qualche settimana in più per un possibile tentativo con le Suore Francescane, per verificare l’eventuale disponibilità per l’utilizzo di una parte di quell’immobile per la scuola materna. I lavori alla “Vittorino da Feltre” interesseranno l’ala sud e dureranno almeno un anno e mezzo, con l’obiettivo di poter riportare poi in quel plesso non solo la materna ma anche i bambini delle elementari, nello storico plesso dove sono cresciute intere generazioni di taorminesi.

© Riproduzione Riservata

Commenti