il commissario Daniele Lo Presti in servizio a Messina

L’ex vicecomandante della Polizia locale di Taormina, Daniele Lo Presti, incassa ancora una volta il plauso del sindaco di Messina, Cateno De Luca per il suo operato nel nuovo incarico assunto di recente nella Polizia municipale della Città dello Stretto. Lo Presti, anche in questa sua nuova esperienza, non fa sconti, non perdona i trasgressori e conferma sul campo la sua apprezzata operatività nel controllo del territorio.

De Luca si congratula. “Ecco l’odierno bollettino di guerra del Commissario Daniele Lo Presti”: così De Luca rende noti i controlli effettuati nelle scorse ore da Lo Presti e si congratula pubblicamente con lui per l’esito positivo dei servizi che hanno portato nell’ambito della sezione operativa territoriale e nucleo motociclisti, coordinati da Lo Presti, all’applicazione di numerose sanzioni.

Raffica di sanzioni. I controlli erano finalizzati al contrasto e alla repressione delle soste selvagge in via Cesare Battisti, Tommaso Cannizzaro oltre al controllo dinamico delle norme di comportamento: alla fine sono stati elevati 38 verbali e 8 rimozioni. Lo Presti ha applicato una raffica di provvedimenti ai trasgressori del Codice della Strada: ha riscontrato diverse infrazioni riguardanti la sosta non autorizzata negli stalli, irregolarità nel carico e scarico, le doppie file (16 sanzioni), intersezioni/attraversamenti pedonali (10 sanzioni), i fuori stalli, l’uso di telefono senza auricolare o kit viva vice, la mancata revisione, la mancanza copertura assicurativa con sequestro di veicolo e la mancanza documenti.

© Riproduzione Riservata

Commenti