Andrea Carpita, assessore al Turismo

Scoppia la polemica sul Natale a Taormina e l’assessore al Turismo, Andrea Carpita, non ci sta alle bordate del rappresentante del Comitato cittadini di Bruderi, l’ex consigliere Carmelo Leonardi, che aveva contestato all’Amministrazione “una scarsa attenzione per le frazioni”. “Mentre loro addobbano il Corso Umberto, le frazioni soffrono e piangono, chiediamo un minimo di attività natalizia e che ovviamente si risolvano i problemi quotidiani del territorio e che si facciano almeno le piccole manutenzioni”, aveva dichiarato Leonardi. Ora arriva la replica dell’assessore Carpita che fa chiarezza sulla situazione degli addobbi, i cui lavori sono intanto iniziati in centro storico e per i quali complessivamente il Comune ha stanziato 75 mila euro (che verranno impiegati dai proventi della tassa di soggiorno).

Frazioni trascurate. “Avevo rassicurato personalmente la scorsa settimana l’ex consigliere Leonardi – afferma Carpita – sulla mia intenzione di scendere nelle frazioni per l’avvio nei prossimi giorni dei lavori di addobbo nelle aree periferiche della città. Non abbiamo speso delle cifre faraoniche e abbiamo stanziato gli stessi importi che a suo tempo aveva impegnato per il Natale l’ex maggioranza ai tempi in cui assessore Salvo Cilona, ragionando quindi anche in termini di continuità amministrativa e tenendo conto dei problemi di bilancio che ha l’ente. Abbiamo iniziato gli allestimenti natalizi dal Corso Umberto perché lì ci sono le principali attività commerciali e ogni Amministrazione ha sempre fatto così. Per quanto mi riguarda faccio mea culpa perché le frazioni sono state trascurate, mi riferisco quindi a Trappitello, Bruderi, Mazzeo, Mastrissa, etc, tuttavia parlare adesso in quei termini come ha fatto Leonardi sulle luminarie, mi lascia perplesso e lo ritengo ingiusto. In Corso Umberto, in piazza IX Aprile, da sempre viene realizzato l’albero più grande, nelle frazioni quello che si potrà fare lo faremo con il giusto e dovuto impegno. Lo scorso anno forse è mancata un pò di esperienza da parte mia nelle scelte sui quartieri, ma l’ex consigliere Leonardi fa una polemica gratuita che non ha alcun senso. Lui parla di Bruderi per difendere forse il suo elettorato che è lì, ma a me questa politica non piace”.

Oltre la polemica. “Avevo già dato disponibilità a coinvolgere tutti e anche lui – continua Carpita -, ma non mi sembra che Leonardi faccia ancora il consigliere comunale e allora forse è meglio che la politica la faccia in un altro momento. Noi non abbandoneremo le frazioni e faremo tutto quello che si può fare. Metteremo qualche alberello in più e qualche passaggio di luce in più però le somme stanziate sono quelle. Se avessi avuto la disponibilità a poter spendere di più per il Natale lo avrei fatto ma questo sono polemiche spicciole”.

Suggerimenti utili. “Prendo atto della posizione del consigliere Leonardi e della sua volontà di non collaborare – conclude Carpita -. Quindi nel territorio di Bruderi cercherò altri supporti e altri cittadini che potranno dare suggerimenti utili. Quest’anno volevo correggere gli errori del passato e lo farò in ogni caso senza alcuna ripicca per nessuno, dando giustamente una maggiore attenzione a Bruderi. A Leonardi lascio la sua polemica e la sua politica”.

© Riproduzione Riservata

Commenti