la Villa comunale di Taormina

Via libera della Giunta comunale al programma di lavoro per 2 cantieri di servizi che verranno istituiti nel territorio di Taormina sulla base di apposita iniziativa finanziata dalla Regione Siciliana. I cantieri interesseranno la Villa comunale e il cimitero con 30 unità da impiegare per opere finalizzate a migliorare le condizioni del giardino pubblico intitolato a lady Florence Trevelyan e le aree sacre di Taormina e Trappitello.

Ampliare i servizi comunali. Gli interventi previsti richiamano la delibera del 9 settembre di un anno fa che è stata integrata adesso dall’atto delle scorse ore, assegnando le somme pari a 72 mila euro. La casa municipale in tal senso ha preso atto dell’avvenuto esaurimento delle vecchie graduatorie e che sono stati predisposti un nuovo bando di selezione pubblica e la relativa domanda per la formulazione di una nuova graduatoria per l’ammissione ai cantieri di servizi di prossima istituzione, finalizzati ad integrare ed ampliare i servizi comunali, allo scopo di “mitigare le condizioni di povertà ed emarginazione sociale scaturenti dalla carenza di opportunità occupazionali”.

Il placet della Regione. Proprio lo scorso 23 luglio l’assessorato regionale alla Famiglia e alle Politiche Sociali ha dato l’ok al Comune di Taormina, con la relativa assegnazione dei 72 mila euro necessari per i cantieri. L’iter per i cantieri di servizi è a cura dell’assessore ai Servizi Sociali, Francesca Gullotta, in sinergia con l’assessorato ai Lavori pubblici, diretto dal vicesindaco Enzo Scibilia

© Riproduzione Riservata

Commenti