il presidente del Consiglio comunale, Lucia Gaberscek

“Mi farò carico di istituire con la maggioranza e l’opposizione questa commissione anche se ritengo che questa non è un’aula di tribunale. Cosa sia successo, il perché o come, lo dovrà stabilire la magistratura, non noi. E’ necessaria prudenza politica e umana, a tutela dei soggetti coinvolti, deciderà la magistratura quali eventuali responsabilità attribuirgli”. Così il presidente del Consiglio comunale di Taormina, Lucia Gaberscek ha commentato la presentazione di un ordine del giorno urgente da parte dell’opposizione sui fatti giudiziari che hanno interessato Taormina in questi giorni in riferimento alle dinamiche concernenti i pagamenti delle bollette dell’acqua e le relative morosità.

Confronto riservato. “Questo Consiglio comunale – spiega Gaberscek -, su proposta della minoranza, costituirà’ una commissione consiliare ad hoc per affrontare la delicata questione legata all’inchiesta AcqueWin. La composizione della commissione sarà il risultato di un confronto tra la maggioranza e minoranza. Ciò che questa presidenza può sin da ora garantire è che il tutto verrà trattato con la massima riservatezza e delicatezza: non sarà certamente l’aula consiliare il luogo deputato a dare sentenze o a giudicare, ma altri organi preposti”.

L’operato della categoria. “Colgo l’occasione – aggiunge Gaberscek – per esprimere tutta la mia fiducia nell’operato dei dipendenti comunali che quotidianamente tengono in funzione la macchina amministrativa. Dispiace profondamente che la correttezza dell’operato della categoria venga messa in discussione da vicende che toccherà ad altre istituzioni chiarire. Per quella che è la mia esperienza posso, senza dubbio, testimoniare la dedizione con cui tutti i dipendenti del nostro comune agiscono ogni giorno nell’interesse del bene comune.

© Riproduzione Riservata

Commenti