Corso Umberto di Taormina

Operatori turistici provenienti da tutto il mondo (Bielorussia, Belgio, Brasile, Canada, Cina, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Israele, Italia, Lituania, Paesi Bassi, Ungheria, Norvegia, Polonia, Russia, Corea del Sud, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Inghilterra, Usa e Giappone) hanno preso parte alla VIII edizione della Borsa internazionale del turismo culturale e alla IV edizione della Borsa Food & Drink di Mirabilia Network, che si è svolta in Italia, a Matera, promossa da 16 Camere di commercio italiane: Messina, Basilicata (ente capofila), Bari, Benevento, Caserta, Crotone, Genova, Molise, Pavia, Perugia, Riviere di Liguria, Sassari, Sud Est Sicilia, Pordenone-Udine, Venezia Giulia e Verona. Partner del progetto di rete, Unioncamere.

L’evento. Sono stati 178 gli incontri business per le 18 aziende del messinese che hanno presenziato all’evento B2B: 104 per le 7 aziende del settore “Turismo” e 74 per le 11 del settore “Food & Drink”. L’obiettivo è la promozione del turismo culturale e valorizzazione delle eccellenze territoriali, collegate in particolare ai siti Unesco.

I TO scelgono Taormina. Intanto Taormina si conferma, ancora una volta, protagonista nel circuito internazionale del turismo e anche quest’anno alcuni buyers hanno scelto per il loro post tour la Sicilia, decidendo di optare proprio per la capitale del turismo siciliano e per le Isole Eolie.

Valorizzare il patrimonio. “Mirabilia è un evento di portata internazionale al quale il nostro ente ha aderito sin dall’inizio -afferma il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina – convinto di come la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale della nostra provincia, che dal 2000 vanta le Eolie quale sito Unesco, sia la chiave giusta per attrarre turismo e promuovere sviluppo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti