l'assessore Graziella Longo
l'assessore Graziella Longo

Il nuovo assessore alla Viabilità, Graziella Longo, avvia un accertamento sulla situazione dei pass in circolazione a Taormina. L’avvocato Longo ha chiesto infatti agli uffici di Palazzo dei Giurati un report dettagliato dei permessi e delle autorizzazioni in atto valide nel territorio della località turistica. L’esponente della Giunta Bolognari intende avere un quadro chiaro ed esaustivo della situazione in riferimento ad un tema particolarmente “spinoso”, che da tanti anni è al centro di dibattiti e polemiche nella località ionica. E’ scattata, dunque, un’indagine conoscitiva a 360 gradi da parte dell’assessore Longo che interesserà più fronti.

Ricognizione sui pass. “Ho avviato una ricognizione della situazione per accertare intanto il numero esatto dei pass che ad oggi sono attivi nel nostro Comune – spiega l’assessore Longo -. Negli anni si è parlato molto di questo aspetto, anche con una serie di numeri a tal riguardo ma non è mia intenzione fare polemiche o dietrologie, è una questione che nell’interesse della Città di Taormina va affrontata e risolta, ed è in questa direzione che intendo muovermi. Allo stesso tempo ho richiesto un report con l’elenco di coloro che hanno accesso alla sbarra elettronica di Via Timeo, sia mediante telecomando, sia tramite utenza telefonica”.

Chiarire i numeri. Longo intende, insomma, avere i numeri esatti dai quali poter intraprendere quella che potrà essere un’azione per mettere ordine sui tanti (troppi) pass che sin qui sono stati rilasciati in città nel corso degli anni, e anche i 1200 accessi che sarebbero oggi in atto dalla sbarra di Via Timeo appaiono eccessivi se si pensa che la sbarra venne attivata per consentire soltanto il passaggio ai residenti di Via Teatro Greco e via Di Giovanni.

Castelmola e parcheggi. Ma c’è di più nell’azione intrapresa dall’assessore alla Viabilità, che intende anche avere contezza della vigente ordinanza che consente ai residenti di Castelmola di parcheggiare gratuitamente a Taormina. Inoltre, l’assessore Longo ha chiesto anche di avere gli elenchi di coloro che hanno al momento diritto a delle esenzioni nei parcheggi Lumbi e Porta Catania (gestiti da Asm) e Porta Pasquale (gestito dal Comune), in un contesto che normalmente riguarda figure istituzionali come gli amministratori e i consiglieri comunali, ma nel quale si intende verificare se vi siano altri soggetti e nel dettaglio di chi si tratta.

© Riproduzione Riservata

Commenti