i bambini delle scuole di Taormina a Palazzo dei Giurati

I bimbi delle scuole di Taormina hanno consegnato nella mattinata di lunedì al sindaco di Taormina Mario Bolognari la bandiera dell’Unicef, issata alla finestra di Palazzo dei Giurati, da ieri sera illuminato con luci azzurre.

L’iniziativa. All’incontro in aula consiliare con i bambini delle scuole, organizzato dall’Unicef di Taormina, erano presenti insieme al primo cittadino, la presidente del Consiglio comunale, Lucia Gaberscek, gli assessori Francesca Gullotta e Alfredo Ferraro. Era presenta anche la responsabile Unicef a Taormina, Carmelita Maricchiolo.

Una data importante. “Si tratta di un progetto – spiega l’assessore Gullotta – avviato nel mondo nel novembre dello scorso anno mediante il quale – in occasione della data del 20 novembre, ossia della Giornata mondiale dell’infanzia – l’Unicef invita ad illuminare di blu dei monumenti simbolici delle città per chiedere che per ogni bambino, bambina e adolescente ogni diritto sia garantito e realizzato”.

Palazzo dei Giurati illuminato di blu per Go Blue 2019

Un mondo dipinto di blu. La Città di Taormina ha così inteso partecipare all’iniziativa dell’Unicef “#Go Blue 2019: un mondo dipinto di blu”, illuminando Palazzo dei Giurati, con un gesto simbolico che si concretizza per l’appuntamento con la giornata del 20 novembre, la Giornata mondiale dell’infanzia, nella quale Unicef invita ad illuminare di blu proprio i monumenti simbolici delle città per chiedere che per ogni bambino, bambina e adolescente ogni diritto sia garantito e realizzato. Un tema subito raccolto con la giusta attenzione e con la dovuta sensibilità al Comune di Taormina.

Garantire i diritti. “Le consegniamo – hanno detto in aula consiliare i bambini al sindaco – la bandiera che ogni giorno garantisce i diritti dei bambini nel mondo, allo stesso tempo le regaliamo i nostri disegni che abbiamo realizzato in occasione del concorso Unicef “Il desiderio nel cassetto – i diritti dei bambini negati”, per celebrare il 30esimo anniversario della convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”.

© Riproduzione Riservata

Commenti