il porto turistico di Giardini Naxos

Improvvisa accelerazione nell’iter per i previsti lavori di riqualificazione del porto turistico di Giardini Naxos. L’assessorato al Territorio ed Ambiente ha previsto, infatti, per martedì prossimo in apposita commissione la discussione sulla Via (Valutazione Impatto Ambientale) e la Vas (Valutazione Ambientale Strategica) riguardante il progetto per le future opere nel molo di Schisò. “E’ un fatto certamente importante ed è un passo in avanti che ci auguriamo possa tradursi in una valutazione positiva degli atti”, ha detto il sindaco Nello Lo Turco che nei giorni scorsi si era recato a Palermo proprio per fare il punto della situazione e per capire a che punto fosse l’iter.

La nuova impresa. Da tempo si attende, d’altronde, l’esame e quindi il pronunciamento della Regione sul passaggio procedurale di Via-Vas. Si tratta, in pratica, dell’ultimo adempimento essenziale propedeutico a poter poi convocare la conferenza dei servizi finale dedita a ratificare i dettagli conclusivi del piano per le opere. Lo Turco, parallelamente, ha anche preso contatti con la ditta incaricata per i lavori del porto, la “D’Agostino Angelo Costruzioni Srl” che di recente ha assunto la proprietà del gruppo Tecnis. Se dovesse arrivare il via libera da Palermo si potrebbe andare a convocare, forse entro la fine dell’anno o più probabilmente ad inizio 2020 la conferenza dei servizi finale, nella quale affrontare l’eventualità di apportare dei correttivi al progetto.

Apertura agli ambientalisti. Il sindaco, tra l’altro, di recente ha aperto alla possibilità di alcune modifiche che vadano nella direzione della posizione di Legambiente, che sin qui ha espresso una forte e netta contrarietà al progetto attuale per il porto turistico e che ha poi risposto, proprio a questa apertura, in termini prudenziali. “Modifiche al progetto? Noi siamo abituati a valutare soltanto atti concreti, vogliamo la salvaguardia e la tutela dell’assetto ambientale e paesaggistico di questo territorio”, è la risposta data dalla presidente di Legambiente Taormina-Giardini-Valle Alcantara, Annamaria Noessing.

© Riproduzione Riservata

Commenti