i lavori all'hotel San Domenico di Taormina

Archiviata la stagione turistica 2019, a Taormina già si guarda al 2020 e a quella che dovrebbe essere l’annata della riapertura dell’Hotel San Domenico Palace, un simbolo del turismo in città che da due anni è chiuso per lavori di ristrutturazione e ammodernamento. La proprietà vuole riaprire, i lavori stanno andando avanti e si parla anche di un’altra svolta in vista con il possibile ingresso di Four Seasons (anticipato nei giorni scorsi da BlogTaormina) per la gestione dell’albergo. Una trattativa della quale si vocifera ormai da tempo e alla quale starebbe lavorando l’immobiliarista Giuseppe Statuto, per elevare ulteriormente gli standards dell’albergo con lo sbarco a Taormina di una prestigiosa catena internazionale che opera nel mondo ai massimi livelli del lusso. Ad aspettare la riapertura del “San Domenico” sono gli operatori economici ma anche i lavoratori e la Fisascat Cisl chiede, perciò, in una nota un incontro con la proprietà dell’albergo.

Il punto della situazione. “Chiediamo un incontro con i vertici della società Taormina Hotel Property Spa – scrivono Salvatore D’Agostino e Pancrazio Di Leo della Fisascat Cisl Messina – e al fine di conoscere la situazione riguardante l’attuale “status” del crono-programma per l’attesa riapertura dell’Hotel San Domenico Palace. Questa proprietà dell’albergo ha infatti già espresso in precedenza, con apposita comunicazione data al Comune di Taormina, la volontà di ripristinare l’attività della struttura nella prossima stagione turistica 2020, ma si ritiene opportuno avere adesso rassicurazioni e aggiornamenti in tal senso circa l’opportunità da parte della stessa di poter ottemperare a tale intendimento programmatico. Ciò in considerazione di una vicenda che interessa la posizione occupazionale di tutti i lavoratori del “San Domenico Palace” e le prospettive, dunque, sia del personale a tempo indeterminato sia degli stagionali”.

Arriva Four Seasons. “Per altro, si apprende a mezzo stampa che la gestione dell’Hotel San Domenico – conclude il sindacato – potrebbe essere affidata al prestigioso marchio “Four Seasons” e anche su tale importante notizia la scrivente vorrebbe, quindi, conoscere gli intendimenti della proprietà, trattandosi di dinamiche aziendali che potrebbero poi investire poi da vicino i livelli occupazionali”.

© Riproduzione Riservata

Commenti