un hacker in azione all'Asm?

Proseguono le indagini avviate all’Asm di Taormina sugli accessi abusivi ai computer dell’azienda, con i relativi atti (in particolare le verifiche di un esperto informatico) trasmessi alla Polizia Postale. E, proprio nelle scorse ore, per altre vicende avvenute sempre in contrada Lumbi, Fiumefreddo, ha destituito un dipendente dell’azienda.Il licenziamento fatto scattare mercoledì con apposita determina verte su “gravi fatti”, avvenuti “in precedenza” ed è così giunta a completamento una procedura avviata quando l’azienda era guidata da Agostino Pappalardo.

Il convincimento. Sull’argomento, da qualcuno già ribattezzato come una sorta di Spy story in “salsa taorminese”, si sofferma così il sindaco Mario Bolognari: “La vicenda dei computer farà il suo corso nelle opportune sedi e vedremo poi cosa emergerà. Ad ogni modo, si può comunque dire che era del tutto giusto e corretto il convincimento che avevamo e cioè che l’azienda andava sottoposta a un controllo più stringente. Vedremo quali saranno gli esiti delle verifiche in corso”.

© Riproduzione Riservata

Commenti