i medici del Ccpm in Namibia

I medici della Cardiochirurgia Pediatrica di Taormina torneranno in Namibia nel 2020. La missione annunciata ieri si terrà dal 15 al 22 marzo del nuovo anno. “Ci risiamo – fa sapere il Ccpm -. È con grande orgoglio che possiamo comunicare la nostra nuova missione in Namibia, che avrà luogo dal 15 al 22 marzo 2020. Parallelamente alla cardiochirurgia, saremo all’orfanotrofio “Home of good hope” di Windhoek, dove i volontari svolgeranno servizi di assistenza all’infanzia: giochi, cucina e tanto altro”. Anche in questa occasione ci sarà modo di partire con lo staff del Ccpm per volontari (non solo medici) che vorranno partecipare anche loro per questa ulteriore esperienza importante.

Accordo per la formazione. “In avanti avvieremo una raccolta di vestiti, scarpe e latte in polvere da portare con noi”, aggiunge il Ccpm. La prima missione in Namibia si era svolta dal 13 al 20 Ottobre su iniziativa voluta dal Ministero della Salute della Namibia, che contattò il primario del centro specialistico, dott. Sasha Agati. Di recente è stato poi siglato un accordo con la Facoltà di Medicina dell’Università della Namibia, che consentirà ai futuri medici namibiani di venire in Italia ed essere formati presso il Centro Cardiologico Pediatrico del Mediterraneo dell’ospedale San Vincenzo di Taormina. Di pari passo si sta adesso programmando la prossima missione in terra africana, che vedrà il team italiano tornare ancora una volta in Namibia a marzo. “Noi abbiamo i medici” – ha rimarcato il prof. Timothy Rennie, Rettore della Facoltà di Medicina – “ma abbiamo bisogno di voi perché vengano formati degli specialisti”.

© Riproduzione Riservata

Commenti