la Fondazione Banca degli Occhi del Veneto

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina ha stipulato una convenzione con la Fondazione Banca degli Occhi del Veneto, Centro di Riferimento per gli Innesti Corneali e di Ricerca sulle Cellule Staminali Epiteliali, Certificata dal Centro Nazionale Trapianti; scopo della convenzione è l’acquisizione di cornee e tessuti per chirurgia oculare elettiva quali le colture di cellule staminali epiteliali limbari da impiantare nei pazienti. L’importante notizia concernente il territorio provinciale potrà, dunque, interessare anche la realtà di Taormina.

Le linee guida. “La Fondazione su richiesta dell’Asp di Messina – spiega il direttore generale Paolo La Paglia – invierà cornee idonee al trapianto, altri tessuti e servizi per chirurgia oculare; i tessuti provengono da donazioni ai sensi della vigente normativa italiana sui trapianti e sono distribuiti in accordo con le procedure operative, le linee guida del Centro Nazionale Trapianti, le norme italiane ed europee. I tessuti sono accompagnati dalla certificazione attestante l’idoneità all’utilizzo e comprovante l’avvenuta selezione del donatore, volta a ridurre il rischio di patologie trasmissibili mediante il trapianto”.

La procedura. Ai fini della tracciabilità, una volta eseguito l’intervento, il chirurgo dell’Asp di Messina dovrà compilare e inviare la “scheda utilizzo” che attesta l’uso del tessuto, contiene i dati del paziente ed eventuali notizie relative a complicanze, eventi o reazioni avverse gravi.

© Riproduzione Riservata

Commenti