Maria Elena Boschi (foto Il Tempo)

“Cancellazione della tassa sulla prima casa, eliminazione del costo del lavoro dall’Irap, 80 euro, azzeramento delle tasse in agricoltura per gli under 40. E non solo. Per noi parlano i fatti e quando siamo stati al Governo le tasse le abbiamo abbassate davvero, non tagliando sui servizi, ma intervenendo sugli sprechi della spesa pubblica. Con Salvini al Governo le tasse sono aumentate. Anche per questo lo abbiamo mandato a casa, creando un Governo che prima di ogni altra cosa bloccasse l’aumento dell’Iva. Per Italia Viva parlano i fatti”. Con queste parole e con questi obiettivi Maria Elena Boschi anticipa la strategia di Italia Viva in vista dei prossimi mesi.

Sprechi tagliati. «Basta guardare a quello che abbiamo fatto quando siamo stati al Governo e cosa hanno fatto loro. Con i nostri governi le tasse si sono abbassate: dalla cancellazione della tassa sulla prima casa, all’eliminazione del costo del lavoro dall’Irap, dagli 80 euro sino all’azzeramento delle tasse in agricoltura per gli under 40, tanto per fare degli esempi. Con Salvini al governo le tasse sono tornate a salire. Noi abbiamo la credibilità di chi le tasse le ha abbassate davvero e senza ridurre i servizi, ma tagliando gli sprechi nella spesa pubblica».

Governo fino al 2023. Infine un messaggio al premier Conte: “Sicuramente il presidente Conte è espressione del M5S e non nostra e, non a caso, forse si candiderà a diventare leader del Movimento. Penso che il lavoro del Governo possa andare avanti sino al 2023 se saprà dare le giuste risposte ai problemi degli italiani. Dobbiamo tornare a legislature che durano 5 anni come prevede la Costituzione”.

© Riproduzione Riservata

Commenti