Palazzo dei Giurati, sede del Municipio di Taormina

A margine delle scelte politiche della maggioranza, che hanno portato alla nomina del quinto assessore e alla prevista surroga di 2 consiglieri in maggioranza, dai vertici di Palazzo dei Giurati arrivano bordate all’indirizzo dell’ex Amministrazione sull’eredita finanziaria trovata dalla Giunta Bolognari dopo le elezioni 2018.

L’eredità. “A consuntivo del primo anno di Amministrazione – ha comunicato il coordinamento politico di maggioranza – esprimiamo un giudizio positivo sull’impegno profuso dal gruppo consiliare e dall’Esecutivo, rilevando la grande difficoltà ad operare per la pesante eredità della situazione finanziaria, ovvero 31 milioni di debiti da onorare, 18 derivanti da sentenze definitive e 13 derivanti da probabili soccombenze in giudizi pendenti.

© Riproduzione Riservata

Commenti