Scuola
Scuola "Vittorino da Feltre" di Taormina

In attesa del via ai lavori già appaltati e ormai prossimi nell’ala sud (da Un milione 483 mila euro), che dovrebbero scattare tra la fine dell’anno ed inizio 2020, il Comune di Taormina avvia intanto un altro iter per la ex scuola elementare “Vittorino da Feltre”. L’iniziativa si inserirà nel piano scuola intrapreso dall’assessorato ai Lavori pubblici e nello specifico porterà ad una richiesta di finanziamento da circa Un milione di euro per realizzare ulteriori opere nella parte che non verrà adesso interessata da interventi nel plesso di Via Cappuccini.

Il polo scolastico. La prospettiva sulla quale pare intenzionata a puntare l’Amministrazione del sindaco Mario Bolognari è quella di mettere la “Vittorino da Feltre” al centro delle prospettive per le scuole di Taormina centro, determinandone una progressiva rinascita con il futuro ruolo di polo scolastico: gli studenti che oggi si trovano nella scuola media “Ugo Foscolo”, e quelli delle medie che quelli delle elementari spostati lì dal 2004, potrebbero quindi essere trasferiti tra qualche anno tutti alla “Vittorino da Feltre”.

Sistemare il plesso di Santa Filomena. Ma è soprattutto su Trappitello che ora si dovrà concentrare l’attenzione perché c’è da mettere a norma il plesso di Santo Filomena, dove il primo piano è stato chiuso il 3 ottobre scorso per problemi al tetto. Si stanno predisponendo qui lavori per oltre 120 mila euro, con la realizzazione di una tettoia leggera ed il rifacimento degli intonaci.

I progetti a Trappitello. La Regione ha confermato l’ok ad finanziamento da 2 milioni 050 mila euro, sempre a Trappitello, per la realizzazione di un nuovo plesso scolastico e nella popolosa frazione partiranno nel 2020 i lavori per realizzare un asilo nido, in virtù di un finanziamento di 500 mila euro con il Comune che, a sua volta, ha inteso cofinanziare le opere impegnando 480 mila euro. A Trappitello, per adesso i bambini delle due classi elementari evacuate da Santa Filomena sono stati trasferiti alla media di Via Francavilla.

I lavori nei plessi. Nel frattempo la casa municipale ha reso noto che fra il secondo semestre 2018 e il 2019 sono stati effettuati oltre 20 interventi per le scuole della città con un impegno economico che supera i 127 mila euro, con 53 mila euro di lavori nel 2018 e oltre 74 mila sino a questo momento nell’anno in corso. Si parla cioè di lavori di manutenzione, ripristino di pannelli fotovoltaici, indagini geognostiche, sistemazione caldaie, riparazioni di tetti ed elevatori tra i plessi del centro e delle frazioni di Mazzeo e Trappitello.

© Riproduzione Riservata

Commenti