Matteo Renzi

“Siete pronti per la decima edizione della Leopolda? Parleremo di famiglia, di clima, di futuro. E racconteremo come immaginiamo i prossimi dieci anni: Italia ventinove, Italia venti-nuovi. L’Italia Viva!”. Così Matteo Renzi si rivolge ai suoi sostenitori a poche ore dalla Leopolda 10, l’appuntamento che segnerà ufficialmente la nascita di Italia Viva, il nuovo partito dell’ex premier.

La casa dei renziani. “Sarà un’edizione memorabile. Io sono felice che ci sia tutto questo affetto per Italia Viva e per il nostro progetto di Paese. La Leopolda è la Casa da cui in 10 anni abbiamo lanciato idee rivoluzionarie come la fatturazione elettronica e il fisco telematico, da cui è nata una nuova classe dirigente femminile. È come un vivaio di talenti e un laboratorio di idee. Vi aspettiamo a Casa, per la decima volta”, afferma Renzi.

Leopolda dei pionieri. “Sarà una Leopolda che assomiglierà molto a quelle delle origini. Una Leopolda di sfida, in cui vengono le persone che vogliono arrivare e non quelle che sono già arrivate, in cui non c’è garanzia per nessuno. Una Leopolda dei pionieri. Tipo quella del 2012, quando ci eravamo già fatti conoscere, ma ancora eravamo, tutto sommato, outsider”. A dirlo è Matteo Renzi, leader di Italia viva, in un’intervista al Quotidiano nazionale. “Evitare l’aumento dell’Iva – spiega a proposito della manovra – era ed è un dovere politico. Per le famiglie inizieremo a fare quello che fino ad adesso non è stato fatto. La ministra Bonetti è bravissima, la vedrete all’opera”. Renzi spiega anche che cosa non lo convince: “Tutti i microbalzelli: dalla sugar tax alle tasse sulle transazioni immobiliari. Le cancelleremo in Aula. Su questo infatti la pensiamo come i Cinquestelle. La copertura passa dal taglio degli sprechi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti