Matteo Salvini (foto adnkronos)

“Questo governo ha un fenomeno, il ministro della Pubblica Istruzione è il nuovo Toninelli. Si chiama Fioramonti ed è uscito da un centro sociale. La prima cosa che ha detto è di mettere la tassa sulle merendine per aumentare gli stipendi degli insegnanti, la seconda che ha fatto è di togliere il crocifissi dalle aule. Cambi mestiere, questo qui non può fare il ministro. Vedrete che se la prenderà anche con le scuole paritarie e le scuole cattoliche”. Il leader della Lega, Matteo Salvini attacca così il ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti.

Andare all’estero. Il pentastellato Fioramonti, ex professore di economia politica all’Università di Pretoria, da quando è entrato nella cabina di regia del dicastero di Viale Trastevere è finito ormai con frequenza sotto la lente dei social e dell’opposizione. E Salvini lo attacca: “Se non gli piacciono i crocifissi nelle scuole, è un problema suo, può cambiare Paese se vuole”.

© Riproduzione Riservata

Commenti