Orlando Russo, sindaco di Castelmola
Orlando Russo, sindaco di Castelmola

“I fondi per il collegamento veloce tra Taormina, e quindi anche Castelmola, con Giardini e Trappitello non si sono persi. L’opportunità del finanziamento c’è ancora ma adesso bisogna trovare in fretta le risorse per la progettazione”. Così il presidente dell’Unione dei Comuni Naxos-Taormina (e sindaco di Castelmola), Orlando Russo, interviene sulla questione del finanziamento per la super-strada, al cui riguardo di recente era emersa la preoccupazione soprattutto da parte del sindaco di Giardini, Nello Lo Turco. “Voglio rassicurare non soltanto l’amico e collega Lo Turco ma tutti sul fatto che l’opportunità prevista nell’ambito del Masterplan c’è ancora e a questo punto starà a noi concretizzare il tutto – afferma Russo – Il problema da affrontare rimane quello dei fondi per la progettazione e per questo andremo quanto prima a Roma, al Ministero delle Infrastrutture, per cercare di reperire le risorse che occorrono per la progettazione esecutiva”.

Chance da non perdere. Sul tavolo c’è l’opportunità per Taormina, Castelmola, Giardini e anche Letojanni di attingere a complessivi 37 milioni di euro per 3 progetti nell’ambito del Masterplan e uno di questi riguarda anche la strada veloce che da queste parti viene attesa ormai da mezzo secolo ed è diventata un sogno proibito. La prospettiva è quella di poter creare delle alternative all’attuale sistema di circolazione veicolare della zona. I Comuni, come si sa, non hanno risorse nel proprio bilancio a cui poter attingere e cercheremo di ottenere un anticipo sulle somme disponibili, in modo da impiegare quella percentuale del 10% per la progettazione delle opere. E’ questa la soluzione che verrà proposta dai sindaci Mario Bolognari (Taormina), Orlando Russo (Castelmola) Nello Lo Turco (Giardini) e Alessandro Costa (Letojanni), che avevano cercato di aprire un’interlocuzione in tal senso già col precedente governo nazionale.

I progetti. La missione a Roma da parte dei sindaci potrebbe concretizzarsi entro fine ottobre. Un progetto da 22 milioni di euro prevede la strada che dovrebbe andare a collegare la popolosa contrada Mastrissa con Rossello (Castelmola-Taormina) per poi connettersi con un vecchio tracciato sino allo svincolo A18 a Giardini, alle porte in pratica di Trappitello. Si ipotizza quindi un collegamento rapido tra Castelmola, le aree periferiche tra Taormina e Castelmola e Giardini all’altezza del casello A18, accanto alla cittadina taorminese di Trappitello. Le altre due opere prevedono il collegamento da contrada Ogliastrello-Blandina (Castelmola-Letojanni), con un progetto da 10 milioni, e un ulteriore iter da 5 milioni per l’asse viario tra la Rotabile Castelmola e il borgo.

© Riproduzione Riservata

Commenti