i possibili candidati alle elezioni 2020 a Giardini Naxos

Inizia la lunga volata per la nuova sindacatura a Giardini Naxos. A pochi mesi dalla conclusione del decennio di governo della città di Nello Lo Turco, sono già cominciate le “grandi manovre” per la successione. E’ ancora presto per dire con certezza chi saranno i candidati ma in città già si fanno i primi noi dei possibili pretendenti alla prima poltrona di Palazzo dei Naxioti.

Il ritorno degli ex sindaci. Le elezioni 2020 potrebbero rivedere in campo due storici ex sindaci di Giardini Naxos, Antonio Veroux e Nino Falanga, che valutano l’opportunità di una candidatura e così far valere la loro esperienza per provare a riportare la città agli anni d’oro e dunque al periodo che li aveva visti a lungo protagonisti della scena politica e amministrativa locale.

La rivincita. Potrebbe ricandidarsi per una rivincita sulla beffa del 2015 anche Agatino Bosco, l’ex presidente del Consiglio comunale, protagonista quattro anni fa della più incredibile e rocambolesca tornata di voto di sempre a Giardini, un testa a testa sino all’ultima scheda che lo vide sconfitto alle urne al fotofinish per soli 3 voti contro Lo Turco.

L’aggregazione. Una candidatura verrà proposta certamente dall’aggregazione già formatasi lo scorso maggio tra i gruppi “Agorà”, “La Fenice”, “Primavera Naxos”, “Mediterraneo” e il Partito Democratico. In questo contesto potrebbe esserci la candidatura dell’ex presidente del Consiglio comunale Lilly Labonia o dell’ex assessore Sebastiano Cavallaro, ma si parla anche di altri nomi a partire da Alessandro Costantino.

Le mosse del sindaco. Lo Turco non potrà ricandidarsi ma ovviamente bisognerà attendere le sue valutazioni che dall’esterno avranno comunque un’incidenza. Il sindaco uscente farà le sue mosse a sostegno di un altro candidato, quindi c’è da capire quali percorsi sceglierà l’Esecutivo uscente, dove in particolare potrebbe puntare stavolta alla sindacatura l’attuale vicesindaco Carmelo Giardina.

Il presidente. Potrebbe prendere in considerazione l’opportunità di una candidatura a sindaco anche l’attuale presidente del Consiglio comunale di Giardini, Danilo Bevacqua.

Outisider in rosa. Oltre a Lilly Labonia, ci sono altre due donne che potrebbero recitare un ruolo da protagoniste nella prossima campagna elettorale, outsider da tenere in considerazione come l’assessore Sandra Sanfilippo e la consigliera Sonia Licciardello.

Ritorni a sorpresa. Non si esclude, comunque, neanche una discesa in campo di altri outsider, nomi di sfidanti a sorpresa, come in particolare l’ex deputato ed ex vicesindaco di Giardini, Pippo Currenti, che potrebbe rimettersi in gioco per la sfida della prossima primavera. Ma c’è anche chi vorrebbe convincere a rientrare nella contesa politica anche l’ex sindaco Salvatore Giglio, che aveva guidato la Città di Giardini dal 2000 al 2010.

Una città da rilanciare. L’auspicio è che, in ogni caso, si vada verso una campagna elettorale basata sui contenuti e sulle idee, sui programmi veri e sulla propria visione del territorio, un confronto schietto sui contenuti oltre ogni sterile personalismo. A Giardini non è più il tempo dei piccoli grandi veleni e di latenti antagonismi, di eterne ruggini di quartiere e dei soliti discorsi di chi ha fatto o chi non ha fatto, di chi sia più o meno capace. La vera sfida che attende all’orizzonte il futuro sindaco e la prossima Amministrazione sarà quella di vivere il quinquennio interpretando il sentimento della gente, le difficoltà ma anche il desiderio legittimo di un rilancio del territorio.

La prospettiva. Chi conquisterà le chiavi del palazzo dovrà governare da una prospettiva tanto complessa quanto semplice: affrontare gli (innumerevoli) ostacoli di un Comune in fase di riequilibrio finanziario e risalire la china cercando di puntare tutto sulle grandi potenzialità inespresse di questa città, che ricordiamolo è la prima colonia greca dell’isola e la seconda stazione turistica siciliana. Un paese che merita di riprendersi a testa alta la sua centralità agli occhi della Sicilia e del mondo.

© Riproduzione Riservata

Commenti