Antonio Fiumefreddo

Effettuato ieri mattina il passaggio di consegne al vertice di Asm Taormina dall’ex liquidatore Agostino Pappalardo al nuovo liquidatore Antonio Fiumefreddo. E’ stata formalizzata l’apposita determina a firma di Fiumefreddo e del responsabile del procedimento Maurizio Puglisi e si è così compiuto l’avvicendamento alla guida dell’azienda municipalizzata, che era stato disposto il 29 agosto scorso dal Consiglio comunale con apposita delibera.

Il primo contatto. Nei giorni scorsi c’era stato un primo passaggio in azienda da parte di Fiumefreddo, alla presenza di Pappalardo e del consigliere Giuseppe Sterrantino, nel quale il nuovo reggente dell’azienda si era presentato ai lavoratori di Asm. Per il passaggio di consegne si era però dovuto aspettare la conclusione della fase di pubblicazione all’albo pretorio di Palazzo dei Giurati della delibera consiliare.

Chiudere la liquidazione. A questo punto, con le formalità espletate ieri, inizia a tutti gli effetti il nuovo corso al vertice dell’ente di contrada Lumbi. Fiumefreddo avvierà le attività finalizzate nel suo mandato di 8 mesi al ritorno di Asm alla piena normalità gestione e quindi alla conclusione della lunghissima fase di liquidazione dell’azienda, che dura ormai dal 22 settembre 2011. Si dovranno portare, in tal senso, in Consiglio comunale i bilanci e certificare che Asm è fuori da qualsiasi pericolo finanziario, una condizione di serenità che per altro è stata già raggiunta sotto la guida dell’ex liquidatore Pappalardo.

Verso la Spa. L’obiettivo è quello di mettere fine alla liquidazione e così creare le condizioni essenziali per la futura trasformazione di Asm in Società per Azioni. Proprio in questi giorni a Palazzo dei Giurati le consultazioni politiche stanno già facendo registrare le prime “grandi manovre” per la designazione della futura presidenza quando Fiumefreddo avrà terminato la sua missione all’Asm.

© Riproduzione Riservata

Commenti