Alfredo Ferraro e Mario Bolognari

Riprendono le consultazioni a Palazzo dei Giurati per la nomina del quinto assessore e con un nuovo vertice di maggioranza che potrebbe esserci già entro le prossime 48 ore, si apre la settimana decisiva per decidere chi dovrà entrare nella squadra di governo ed affiancare gli attuali assessori Enzo Scibilia, Andrea Carpita, Francesca Gullotta e Alfredo Ferraro.

Fase di stallo. La strada che porta all’investitura di Graziella Longo a nuovo assessore sembrava ormai spianata e ancora adesso la consigliera comunale di maggioranza rimane comunque in pole position per l’incarico ma resta sul tavolo la contro-richiesta del gruppo di Mario D’Agostino che rivendica invece con forza quella posizione politica a proprio appannaggio. Il gruppo D’Agostino, che nel 2018 ha espresso la presidenza del Consiglio per Lucia Gaberscek, non desiste e spinge per un posto in Giunta con la nomina di Alfio Auteri (in alternativa proposti anche i nomi di Carmelo Mobilia e Ciccio Intelisano). La situazione è in una fase di stallo che, ad ogni modo, pare destinata ad approdare, in qualunque caso, ad uno sviluppo definitivo da qui a pochi giorni.

Rumors su Ferraro. E nell’ambito delle trattative in atto sarebbe emersa anche una soluzione a sorpresa per provare ad allentare le tensioni ed uscire dall’impasse, quella cioè di nominare non uno ma due assessori. In sostanza, secondo alcuni rumors di palazzo potrebbe essere messa in discussione la posizione dell’assessore Alfredo Ferraro, il tecnico nominato lo scorso 27 aprile in Giunta dal sindaco Mario Bolognari per sostituire l’allora dimissionario Giuseppe Caltabiano. Uno scenario che però non trova d’accordo Bolognari, intenzionato a “blindare” Ferraro. Inizialmente si era parlato di un incarico politico a tempo, di pochi mesi, per Ferraro, per sistemare i bilanci del Comune, ma il primo cittadino ritiene che abbia lavorato sin qui con risultati positivi e dunque vuole confermarlo.

© Riproduzione Riservata

Commenti