SS114, l'area a rischio in zona Villagonia

Pericolo di caduta massi sulla strada statale 114, all’altezza della frazione taorminese di Villagonia. A segnalare il pericolo con nota inviata all’Anas è stato il residente Guglielmo Trusso che ha evidenziato il rischio che pende come una “spada di Damocle” sulla zona in cui si trova tra l’altro la stazione ferroviaria di Taormina e Giardini. “C’è il rischio di caduta massi sulla carreggiata all’altezza del Km 49+ 700 della SS114 Orientale Sicula – spiega Trusso -. La rete di protezione che avvolge il costone che sovrasta la carreggiata oltre a presentare delle grosse rotture, mostra anche delle sacche piene di roccia frantumata pronta a cadere alle prossime acque piovane, colpendo i veicoli in transito”.

Il precedente. Si tratta, dunque, di un’emergenza da affrontare quanto prima per prevenire il pericolo che i massi dal costone possano staccarsi e precipitare sino ad arrivare nella sede stradale, rappresentando a quel punto una minaccia per l’incolumità dei mezzi e dei pedoni. Tra l’altra già qualche anno fa dal costone a monte della Strada statale 114 si erano staccati dei massi, uno dei quali arrivò poco distante dall’edificio della vicina stazione dei treni.

Accertare la situazione. La necessità è quella di effettuare adesso uno screening per accertare lo stato dei luoghi e la consistenza del rischio sulla problematica in oggetto, prevedendo in ogni caso un apposito intervento lì dove necessario. Il ritorno delle piogge, oltretutto, è ormai incombente e con i mesi autunnali e invernali alle porte le criticità potrebbero acuirsi, specie se dovessero arrivare quei temporali che talvolta si verificano con insistenza sul territorio in questi periodi.

© Riproduzione Riservata

Commenti