il premier Giuseppe Conte

“E’ di queste ore la notizia di un ghiacciaio sul versante italiano del Monte Bianco, la vetta più maestosa e più alta dell’arco alpino, che rischia di collassare. E’ un’emergenza che non può lasciarci indifferenti”. Lo ha dichiarato il premier italiano Giuseppe Conte parlando alla 74esima Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Il piano italiano. “La notizia arrivata dal ghiacciaio Planpincieux sul Monte Bianco, a rischio crollo, deve scuoterci tutti”. E l’Italia è pronta a rispondere avviando una nuova stagione di riforme per un futuro sostenibile”. Conte al Palazzo di Vetro si è espresso così davanti ai leader mondiali sul progetto per la lotta ai cambiamenti climatici da parte del governo italiano. “Un piano, che mette al centro soluzioni che migliorano la qualità della vita dei cittadini e rispondono alle urgenze che assillano la società”, ha detto il premier.

L’appello. Poi il richiamo all’allarme lanciato dalla Valle d’Aosta sui circa 250mila metri cubi di ghiaccio a rischio collasso: “Un allarme che non può lasciarci indifferenti. Per questo continueremo a incoraggiare la mobilitazione dei cittadini”.

© Riproduzione Riservata

Commenti