Palazzo dei Giurati, sede del Comune di Taormina

Saranno 20 complessivamente le unità lavorative che verranno impiegate dal Comune di Taormina nell’ambito dei cantieri di servizi finanziati dalla Regione Siciliana. E’ stato trasmesso nelle scorse ore a Palazzo dei Giurati il decreto che dà l’ok alle attività da parte della Regione Siciliana.

Via libera della Regione. “Si comunica – ha comunicato l’assessorato regionale alla Famiglia, alle Politiche Sociali e del Lavoro nella nota inviata al sindaco Mario Bolognari – che le istruttorie dei cantieri in elenco sono state esitate positivamente e i progetti sono stati ammessi a finanziamento”. Per quanto riguarda Taormina i cantieri predisposti che verranno avviati quanto prima saranno due, e in ognuno dei due verranno impiegati 10 lavoratori.

Lavori a Trappitello. Il primo cantiere riguarderà la manutenzione di un tratto di marciapiede lungo la Via Arancio nella frazione di Trappitello mediante l’istruzione del primo stralcio di queste ore per 83 mila 134 euro. Il secondo cantiere interesserà sempre questo intervento ma con il secondo stralcio di lavori per 84 mila 511 euro. Le opere si svilupperanno in un ampio tratto che va dal marciapiede del cimitero di Trappitello sino al sottopassaggio di Via Arancio. Sarà, dunque, la popolosa cittadina di Trappitello ad essere interessata dai cantieri per i quali complessivamente la Regione ha messo a disposizione 167 mila a sostegno delle attività da svolgere nel territorio del Comune di Taormina. I cantieri che impegneranno 20 lavoratori per un periodo di 3 mesi potrebbero essere avviati, a questo punto, già nel mese di ottobre.

© Riproduzione Riservata

Commenti