l'assessore al Turismo, Manlio Messina

La Fondazione Taormina Arte-Sicilia va a caccia dei fondi per la destagionalizzazione che verranno messi a disposizione dalla Regione Siciliana con un bando ad hoc. E’ stato pubblicato, infatti, sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.43 (parte I) di venerdì 20 settembre, l’avviso per l’assunzione di proposte per co-produzioni volte alla valorizzazione delle eccellenze artistiche e dei siti di interesse culturale nonché alla destagionalizzazione del calendario turistico. Il provvedimento è stato firmato dall’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana Manlio Messina. Le somme a disposizione ammontano a 1 milione di euro. All’avviso con molta probabilità parteciperà anche la Fondazione TaoArte, pronta a farsi avanti per cercare di attingere alle risorse disponibili. L’obiettivo è quello di intercettare risorse utili a poter ampliare il numero delle iniziative da proporre nei mesi di bassa stagione.

Incentivare gli eventi. “Con questo provvedimento – ha spiegato Messina – vogliamo incentivare come Governo Musumeci tutte le iniziative, ad esempio spettacoli teatrali e musicali, per favorire la destagionalizzazione e la valorizzazione delle eccellenze artistiche, da svolgersi entro il prossimo 31 dicembre nei siti architettonici, monumentali o in luoghi di alto valore artistico e culturale con l’obiettivo di incrementare l’offerta di qualità e di valorizzare i nostri siti. Ci rivolgiamo in particolare a soggetti come fondazioni, teatri stabili, teatri comunali ed altri soggetti che operano nell’ambito del settore”.

I fondi. Il soggetto proponente dovrà costituire partenariato con almeno un altro soggetto operante nel settore degli spettacoli teatrali e musicali. L’ammontare della dotazione finanziaria complessiva per l’esercizio finanziario 2019 è determinato in complessivi € 1.000.000 così ripartito: A) € 250.000 per eventi con un piano finanziario da un minimo di € 25.000 fino ad un massimo di € 75.000; B) € 750.000 per eventi con un piano finanziario da € 75.001 fino ad un massimo di € 200.000.

La procedura. Potrà essere concesso un sostegno economico non superiore al 50% delle spese considerate ammissibili. L’Amministrazione regionale procederà alla redazione di due distinte graduatorie di merito di cui: una riferita ai progetti di cui al punto A) ed una riferita ai progetti di cui al capo B). Valutate le istanze, un’apposita commissione procederà alla valutazione dei progetti ritenuti ammissibili. Saranno dichiarati finanziabili i progetti che abbiano conseguito un punteggio non inferiore a 50. Il capofila di ciascuno partenariato dovrà presentare apposita istanza che dovrà essere trasmessa, pena inammissibilità, entro il 30° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana.

Autunno all’Odeon. A partire dai prossimi giorni, intanto, Taormina Arte, sotto la guida del commissario straordinario Pietro Di Miceli, lancerà il cartellone eventi “Autunno all’Odeon”, che verrà inaugurato il 20 settembre e avrà luogo sino al 20 ottobre. Valorizzare, attraverso lo spettacolo, un sito archeologico favorendone anche la fruizione ai turisti e ai diversamente abili, è l’obiettivo che si è posta la Fondazione Taormina Arte Sicilia insieme al Parco Archeologico Naxos-Taormina. Scenario degli appuntamenti artistici sarà l’Odeon romano di Taormina, un suggestivo angolo unico ma per molto tempo dimenticato, che verrà utilizzato come uno spazio culturale alternativo di circa 200 posti per la città con spettacoli teatrali e musicali. La stagione Autunno all’Odeon è sostenuta dagli Assessorati Regionali Turismo, Sport e Spettacolo, Beni Culturali e dal Comune di Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti