Maria Elena Boschi (foto Repubblica)

“Grazie a Italia Viva il governo avrà più parlamentari, non meno. Quanto a Salvini, noi siamo quelli che lo hanno messo nell’angolo, non che lo hanno resuscitato. Abbiamo accettato persino di votare coi 5 Stelle pur di non dargli i “pieni poteri”. Erano altri quelli che volevano andare a votare a tutti i costi, non noi”. Lo ha dichiarato Maria Elena Boschi in una intervista al Corriere della Sera.

Italia Viva. La Boschi si dice certa che Italia Viva “non sarà un partitino”. “Da qui alle elezioni del 2023 c`è tanto tempo. E se senza logo, senza una sola iniziativa, senza niente siamo stimati al 5% credo che la cosa debba far riflettere. Penso che Italia viva non sarà un partitino. Ma che ve ne fosse bisogno non c`è dubbio: c`è una prateria intera per chi non vuole seguire gli estremismi di Salvini, fondare la società solo sull’assistenzialismo o diventare socio della Casaleggio”.

Arrivederci o addio. “Con il PD non è un addio, perché siamo amici. E i rapporti umani valgono più dei rapporti politici. Ma abbiamo idee diverse: non è una finta. Finché Renzi si è rifiutato di giocare il ruolo di capo-corrente chiunque poteva intestarsi le sue idee. Adesso c`è Italia viva e per chi crede in Renzi è tutto più semplice”, continua Boschi che aggiunge: “Siamo il partito più femminista e io ne sono fiera”.

Chi entra in Italia Viva. “Vogliamo allargare a migliaia di persone che si sentono orfane di una guida politica. Se lei vedesse come squillano i telefoni, quante email e sms arrivano, quanta gente si offre per dare una mano resterebbe stupita. Mara Carfagna resta in Forza Italia, Beatrice Lorenzin entra nel Partito Democratico: in bocca al lupo a entrambe. Noi seguiamo un`altra strada”.

© Riproduzione Riservata

Commenti