Matteo Renzi

“Molti commentatori che parlano di Italia Viva insistono su un concetto stravagante: staccare la spina al Governo. Dimenticano che la spina noi l’abbiamo attaccata, un mese fa, contro Salvini e contro chi voleva andare a elezioni spingendo l’Italia in recessione e ai margini dell’Europa”. Così Matteo Renzi rassicura il governo Conte sulle sue intenzioni dopo l’uscita dal Partito Democratico.

La sfida con il sorriso. “Il pregiudizio è il solito: vogliono condizionare il Governo. Noi abbiamo un’ambizione molto più grande: Vogliamo condizionare il futuro. E per questo alla Leopolda proveremo a immaginare l’Italia dei prossimi 10 anni, non dei prossimi 10 giorni. Vogliamo cambiare le forme della politica cominciando dalla presenza delle donne. E vogliamo farlo assieme a tante persone che non devono iscriversi alle correnti ma far valere le proprie idee. Non sconfiggeremo tutti i pregiudizi in una sola volta. Ma col sorriso ci proveremo. E chi vuole dare una mano è il benvenuto, sia con una firma, sia con un piccolo contributo economico, sia con una idea. Lasciate a casa le correnti e le divisioni interne: portate il vostro entusiasmo. L’Italia Viva vi accoglie a braccia aperte”.

Salvini e D’Alema. L’ultima frecciata è per Salvini e D’Alema. “Riaccendo il cellulare dopo un volo e trovo le news: D’Alema dice che io sono finito, Salvini dice che io sono ipocrita. Con persone del genere bisogna avere molta pazienza e tanta umanità: sono ossessionati, entrambi”, aggiunge Renzi.

© Riproduzione Riservata

Commenti