Mario Bevacqua, presidente emerito di Uftaa

Entro il 30 settembre Skal Taormina diventerà realtà. Dopo alcuni mesi di impasse, riprende quota e si va concretizzando l’iniziativa che punta a imprimere una prima svolta per il turismo di Taormina nell’ottica dell’auspicato incremento dei flussi in città nel periodo della bassa stagione, tra novembre e marzo. L’obiettivo è quello di far diventare la Perla dello Ionio località di riferimento in Sicilia della più grande organizzazione di professionisti di viaggi e turismo del mondo, un “club” di professionisti del turismo che abbraccia tutti i 32 settori dell’industria.

Protocollo d’intesa. “Uftaa e Skal – comunica Mario Bevacqua, presidente emerito di Uftaa, la federazione mondiale degli agenti di viaggio – hanno firmato un protocollo d’intesa nel corso di un incontro avvenuto in Cina, durante un congresso degli agenti di viaggio indiani . A seguito di ciò, i presidenti delle due associazioni mi hanno conferito l’incarico di fondare in Sicilia, a Taormina, il Club Skal Taormina e Sicilia orientale, nella mia qualità di past president Uftaa. Ho immediatamente preso contatto con le autorità preannunciando il tutto. Ho contattato, inoltre, vari presidenti di associazioni del turismo per avere la disponibilità ed ho espresso i principi base dello Skal, che è un’associazione di leader del turismo che in tutto il mondo promuove il turismo globale e l’amicizia”.

I club. Bevacqua ha già avviato nei mesi scorsi l’iter per Skal Taormina di concerto con il presidente dell’Associazione Albergatori Taormina, Italo Mennella. “Skal oggi ha circa 20.000 soci in oltre 500 club – continua Bevacqua -. L’acronimo di Skal in Italiano significa salute-amicizia-lunga vita/felicità. Entro il 30 settembre adesso, dunque, si dovrà formalizzare l’adesione dei soci ed immediatamente si terra la prima riunione formale”.

Professionisti del territorio. Lo Skal Taormina verrà costituito ufficialmente con personalità tra i vari professionisti del territorio che potranno così unire le forze, in termini strategici, individuando in sinergia la linea di conduzione per portare risultati in grado di aiutare il turismo e lo sviluppo economico del territorio.

Sinergia con Skal Roma. Si punta anche a una sinergia con lo Skal International Roma, e presto potrebbe esserci un summit a Taormina tra i componenti dei due club. Non si potrà, ovviamente, risolvere tutto ad un tratto l’atavica criticità del periodo invernale che affligge Taormina, con poche presente e tante chiusure, ma il progetto Skal Taormina punta in prospettiva ad attrarre in città, nell’arco graduale dei prossimi anni, numeri degni di rilievo.

© Riproduzione Riservata

Commenti