Matteo Salvini e Matteo Renzi

“Prima incassa posti e ministeri, poi fonda un “nuovo” partito per combattere Salvini. Che pena, cosa non si fa per salvare la poltrona. Il tempo è galantuomo, gli Italiani puniranno questi venduti”. Così Matteo Salvini attacca Matteo Renzi dopo l’annuncio del suo addio al Pd.

Renzi e Sciascia. “Da Renzi non mi aspetto pudore e dignità. Diceva a Letta di stare tranquillo, diceva che dopo il referendum avrebbe lasciato la politica, diceva che non avrebbe fatto la scissione, diceva mai con i Cinque Stelle. Non mi aspetto da lui pudore, dignità e onore. Chi se ne frega di Renzi, è il nulla. Vada pure alla Leopolda”. Infine il leader della Lega cita Sciascia: “Sciascia diceva che ci sono gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti