Danilo Bevacqua, presidente del Consiglio comunale di Giardini

“Per provare a risolvere i problemi della SS114 è necessario aprire un’interlocuzione al più presto con il Consorzio Autostrade Siciliane, è con loro che bisogna confrontarsi e trovare soluzioni condivise se davvero vogliamo affrontare in modo incisivo la questione”. Così il presidente del Consiglio comunale di Giardini Naxos, Danilo Bevacqua, spinge la casa municipale ad aprire un tavolo di discussione con il Cas per l’emergenza della strada statale, dove sempre più spesso non soltanto rimane bloccato il traffico veicolare ma soprattutto rimangono intrappolate le ambulanze e i mezzi di soccorso.

Viabilità e sicurezza. “E’ chiaro a tutti che ormai c’è un problema non soltanto di viabilità ma anche e soprattutto di sicurezza e salute pubblica. L’Anas deve fare la sua parte ma è soprattutto con il Consorzio Autostrade Siciliane che bisogna aprire una interlocuzione concreta e incisiva. E’ un confronto non più rinviabile. Le istanze del nostro territorio non possono essere più ignorate, tanto più se si tratta di garantire il transito ai mezzi di soccorso. Il traffico su Giardini si intensifica in modo inaccettabile anche quando in diverse circostanze capita che la A18 viene interessata da incidenti o lavori e a quel punto i flussi vengono deviati sulla nostra città con l’aggravio in particolare riferito ai mezzi pesanti. Tutto questo, come ha giustamente evidenziato anche il sindaco Nello Lo Turco, crea momenti di caos nella viabilità del nostro territorio, intasando per altro la Via Nazionale. Non è possibile che tutto il flusso veicolare venga dirottato su Giardini, così si paralizza la circolazione con disagi per l’intero comprensorio, tenendo conto anche delle limitrofe aree di Taormina centro e di Trappitello. Con il Consorzio Autostrade bisogna capire se c’è, come auspichiamo, un’alternativa alla decisione di dirottare solo su Giardini il transito”.

Masterplan. Infine Bevacqua, come i sindaci della zona, sollecita “chiarezza” sul progetto per la superstrada, l’iter da 12 milioni di euro, che attraverso il Masterplan Messina prospetterebbe la futura realizzazione di un’arteria in grado di bypassare la Via Umberto di Giardini, collegando a monte Taormina, Giardini e Trappitello: “E’ un’opera della quale si parla da tanti anni, a questo punto urge comprende se il Masterplan può davvero consentirne la realizzazione e se c’è la disponibilità dei fondi necessari”.

© Riproduzione Riservata

Commenti