Matteo Salvini sul palco di Pontida con una bimba

Si scatena la polemica sul gesto di Matteo Salvini, che a Pontida ha deciso di far salire sul palco alcuni bambini accompagnati dalle loro famiglie e ha commentato: “Mai più bimbi rubati!”. C’era anche Greta, una delle bambine dell’inchiesta sugli affidi illeciti di Bibbiano tra i bambini che il leader della Lega ha invitato sul palco prima di chiudere il suo intervento e la manifestazione.

Bambini rubati. “Greta è questa bellissima bambina con i capelli rossi che dopo un anno è stata restituita alla mamma” ha spiegato Salvini. Greta è arrivata sul palco accompagnata dalla madre, tenendo in mano una striscione con l’hashtag #bambinistrappati. “Mai più bambini rubati alle famiglie. Mai più bimbi rubati alle mamma e i papà. Mai più bimbi come merce. Chiedo a voi che siete sul prato, nel nome di questi bimbi che sono il nostro futuro, di prendervi per mano. Vi chiedo che la giornata di oggi sia l’inizio di una pacifica, democratica, rivoluzionaria liberazione del nostro paese”, ha concluso Salvini.

La bufera social. Il gesto di Salvini ha suscitato opposte reazioni sui social, tra chi si è schierato con lui e chi si è detto indignato. Tra le prese di posizione, quella di Carlo Calenda che ha accusato Salvini di “sciacallaggio”. “Che gente siete voi della Lega per usare bambini su un palco? Ma i cosìddetti moderati della Lega”, dice l’europarlamentare rivolgendosi a Massimo Garavaglia, Luca Zaia e Giancarlo Giorgetti, “non hanno nulla da dire su questo sconcio? Tutti a testa china davanti a questo schifo? Siete senza onore”.

© Riproduzione Riservata

Commenti