l'incontro a Palazzo dei Giurati con Serena Petralia

Il sindaco Mario Bolognari ha accolto nelle scorse ore in Comune, a Palazzo dei Giurati, Serena Petralia, la ragazza 20enne di Taormina che lo scorso 6 settembre si è classificata al secondo posto nella finale di Miss Italia. Insieme a Serena c’erano i genitori, mamma Patrizia e papà Santo. Ad accoglierli c’era anche il vicesindaco Enzo Scibilia ed inoltre erano presenti l’assessore Andrea Carpita e il presidente del Consiglio comunale, Lucia Gaberscek. Presenti anche Mario D’Ovidio, esclusivista Miss Italia Sicilia ovest, ed il direttore organizzativo Veronica Caruso.

Brillante performance. Nell’occasione, dunque, il primo cittadino insieme agli altri rappresentanti dell’Amministrazione si è complimentato con Serena Petralia, Miss Sicilia, per il brillante risultato ottenuto nell’atto conclusivo della 80esima edizione di Miss Italia a Jesolo. E’ stata comunque una cavalcata vincente quella della 20enne taorminese che aveva già trionfato a Noto alla finale di Miss Sicilia, partecipando a Miss Italia Sicilia Ovest, l’evento diretto dal patron Mario D’Ovidio, e vincendo in quel caso la fascia di Miss Miluna. “Siamo orgogliosi di te, per noi è come se avessi vinto”, è il messaggio rivolto dal primo cittadino a Serena.

Il messaggio. “La città ha seguito con grande affetto e partecipazione la finale di Miss Italia per sostenere la nostra concittadina Serena. La nostra comunità si è appassionata alla partecipazione di questa ragazza che è stata votata da tanti taorminesi ma soprattutto da tanti siciliani e non, che le hanno riconosciuto non soltanto la bellezza ma anche il modo brillante e positivo in cui si è proposta nella competizione”, ha rimarcato il sindaco Bolognari. Alla ragazza il sindaco ha raccomandato l’importanza di “proseguire gli studi e laurearsi” per avere “chance maggiori di successo nel mondo del cinema, della moda e della tv”.

© Riproduzione Riservata

Commenti