Carla Santoro, dirigente Istituto Comprensivo 1 Taormina
Carla Santoro, dirigente Istituto Comprensivo 1 Taormina

Con il nuovo anno scolastico da poco iniziato a Taormina si registra una interessante novità all’Istituto Comprensivo 1. Arriva, infatti, l’aula stile college inglese. Un’altra pietra preziosa arricchisce il POF dell’Istituto diretto dalla prof.ssa Carla Santoro. Infatti, oltre alle già numerose iniziative volte al potenziamento dello studio delle lingue straniere, nella scuola secondaria di Taormina, è stato allestito un laboratorio in cui si studia Inglese, nelle ore curricolari, in un ambiente piacevole e motivante, pensato esclusivamente per gli alunni. “Al cambio dell’ora si spostano gli alunni”, evidenzia la preside.

La nuova scuola. Colori, spazi, immagini e ausilio informatico per stimolare la voglia di imparare. La vecchia classe che ruota attorno alla cattedra sta per andare in pensione. “Si inizia nelle classi con Inglese potenziato che non hanno più una propria aula, sono quindi i docenti, che condividono a rotazione, ad avere il loro studio attrezzato dove dare spazio a processi collaborativi con banchi modulari e arredi leggeri per cambiare continuamente la disposizione.

Offerta qualificante. “L’impegno economico di cui la scuola si è fatta carico – ha sottolineato la preside – interpreta una politica formativa dedita a dare un’offerta qualificante, rispondente alle esigenze del territorio ed in linea con le Indicazioni Nazionali per il Curricolo e il Quadro di Riferimento Europeo”.

Le finalità. Queste le finalità principali dell’iniziativa:
1) Creare nuove, attuali motivazioni per i nostri studenti e studentesse mediante una didattica stimolante per l’apprendimento linguistico
2) Potenziare l’apprendimento linguistico tramite l’utilizzo di materiale multimediale
3) Potenziare le competenze trasversali di tipo tecnologico e informatico
4) Avere una dimensione europea
5) Corrispondere ai bisogni linguistici degli allievi
6) Permettere innovazione e creatività nella progettazione, nell’uso delle risorse e nei metodi sia attraverso percorsi di auto-formazione che attraverso percorsi formativi tradizionali

Gli obiettivi. Questi invece gli obiettivi specifici:
2) Miglioramento della comprensione orale e scritta tramite l’ascolto e/o la lettura di materiale autentico da fonti diverse e miste (audiocassette, videocassette, CDRom, DVD, videocamera, televisione)
2) Miglioramento della produzione orale tramite la possibilità per ogni allievo di incidere la propria voce su disco, di riascoltarla, di auto-correggersi, di consentire all’insegnante la correzione, anche differita della sua esecuzione
3) Miglioramento della produzione scritta grazie agli strumenti forniti dal Word processor (controllo ortografico, lessicale e di lay-out)
4) Approccio all’Inglese di Internet
5) Attività di ricerca e azione su tematiche in lingua straniera utilizzando la tecnologia web.

© Riproduzione Riservata

Commenti