Slvio Berlusconi e Matteo Salvini (foto Il Tempo)

“Ho avuto un cordiale incontro con Matteo Salvini, segretario della Lega. Abbiamo concordato di fare fronte comune per una opposizione efficace al nuovo governo. Vogliamo vincere le elezioni Regionali”. Così il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha commentato l’incontro di ieri ad Arcore con il leader della Lega, Matteo Salvini. Il grande “gelo” dei giorni scorsi sembra alle spalle e i due alleati sono tornati insieme per contrastare, insieme anche a Fratelli d’Italia e a Giorgia Meloni, l’asse tra Partito Democratico e Cinque Stelle, che ha dato vita al nuovo governo.

Dalla lite alla pace. Il centrodestra, dunque – come rimarcato dall’Adnkronos -, si ricompatta anche sull’opposizione fuori dal Parlamento. Lunedì scorso, il giorno della fiducia al Conte bis, Forza Italia non aveva partecipato (e il Cav non aveva ricevuto nessun invito) al presidio tricolore in piazza Montecitorio organizzato da Fdi, presente Salvini. L’assenza di Berlusconi o almeno di una delegazione di Fi aveva creato molte polemiche, ma il leader azzurro aveva giustificato la sua scelta spiegando che ”Fi sarebbe scesa in piazza solo qualora avessere messo le mani nelle tasche degli italiani, ad esempio con la patrimoniale”, ma non per protestare contro la nascita di un governo, quello M5S-Pd, ”legittimo dal punto di vista costituzionale”, anche se non espressione del voto popolare.

L’invito del capitano. Il momento delle polemiche è alle spalle, è acqua passata. E adesso il “capitano” della Lega ha invitato l’ex premier alla manifestazione di piazza San Giovanni del 19 ottobre, promossa dal Carroccio per protestare contro il governo giallorosso. Il Carroccio vuole anche Forza Italia in piazza per cominciare la nuova stagione politica dell’opposizione senza sconti al governo giallorosso.

© Riproduzione Riservata

Commenti