Matteo Renzi

“Ho votato “Sì” alla fiducia al nuovo Governo. In questo mese la politica italiana ha vissuto una tempesta incredibile. La scelta di Salvini di chiedere “pieni poteri” ed andare a elezioni ha segnato una svolta inspiegabile. Accettare il diktat della Lega e andare a votare a novembre avrebbe aumentato l’Iva, portato l’Italia in recessione, escluso il nostro Paese dalla guida delle istituzioni europee, alimentato un clima di tensione e di violenza verbale. Fare politica significa avere il coraggio di fare scelte anche contro corrente, inattese, sorprendenti”. Così il senatore Matteo Renzi, esponente del Pd, commenta il voto di fiducia al Senato che ha dato di fatto il via all’azione del nuovo governo formato dai democratici con i Cinque Stelle.

La scelta. “Ho scelto di lavorare assieme ad altri per garantire un futuro a questa legislatura. E l’ho fatto difendendo l’interesse degli italiani e mordendomi la lingua per tutti gli insulti e le diffamazioni di questi anni. Mi è costato molto sul piano personale e umano ma penso che sia stata la scelta giusta per l’Italia e per gli italiani. Non si fa politica con i risentimenti personali ma mettendo al centro il bene comune. Buon lavoro al nuovo Governo, viva l’Italia”.

© Riproduzione Riservata

Commenti