Graziano Delrio (foto Ansa)

“Non si capisce perché era legittimo prima che il primo e il terzo partito si siano alleati e invece non dovrebbe essere legittima ora l’alleanza tra il primo e il secondo partito. Il valore della fiducia va pagato con poche promesse e con molti fatti. Noi crediamo di essere al servizio del nostro Paese”. Queste le parole pronunciate alla Camera dal capogruppo del Pd alla Camera Graziano Delrio nel dibattito sulla fiducia al governo.

Il programma. “Appoggeremo il presidente Conte perché intanto con noi e con lui non tornerà il passato in cui non si poteva parlare nelle aule repubblicane. Sono bastati pochi atti, decisi e seri, per ricostruire fiducia interna ed esterna al Paese. In poche settimane abbiamo già risparmiato centinaia di milioni di euro in interessi sui titoli di Stati. L’anno passato ci è costato 20 miliardi di interessi sottratti agli italiani, allo sviluppo e alle imprese e alle famiglie. Conte ha scelto la strada giusta, il valore della fiducia. Il programma che è stato fatto contiene quello di cui il Paese ha bisogno. Al centro di tutto ci saranno le famiglie, il lavoro e lo sviluppo e la lotta al cambiamento climatico, perché le grandi crisi economiche dipendono da questo. Siamo di fronte a una svolta culturale ed è quella che chiedevamo. Non siamo più di fronte alla distruzione della coesione sociale attraverso le politiche della paura”.

L’Europa. “E’ il momento di dire basta all’odio. Abbiamo grande stima e fiducia del Ministro dell’Economia e crediamo che la prima cosa da fare sarà quella di tornare a sentirci a casa in Europa, sentirci padroni in Europa con rispetto, con orgoglio e con la schiena dritta. La nostra casa comune e la nostra protezione è l’Europa. Pretenderemo la modifica del patto di Stabilità affinché diventi un patto di fiducia. Abbiamo dei ministri convinti europeisti, Conte avrà una squadra su cui contare quando andrà in Europa. Adesso finalmente abbiamo un’agenda seria e per cui lottare ed entusiasmarci”.

 

© Riproduzione Riservata

Commenti