Carlo Calenda (foto Piero Cruciatti / LaPresse)

L’ex ministro Carlo Calenda dopo aver preso le distanze dal Partito Democratico ed essersi posizionato all’opposizione del nuovo Esecutivo, avverte proprio il governo PD-M5S: “Bisogna cancellare Quota 100 e rimettere i soldi che avanzano sulla scuola e sulla sanità. La cosa da non fare assolutamente è che non bisogna cedere alla deriva anti-infrastrutture, anti-investimenti e anti-industriale dei 5 Stelle perché il prossimo anno l’Italia rischia la recessione”.

Le alleanze. “Destra e sinistra ancora esistono anche se si chiamano in modo diverso – aggiunge Calenda -, la geografia politica è comunque cambiata. Io non penso di voler fare alleanze con i soggetti politici esistenti perché penso che fanno parte di quelle forze che hanno generato un discredito della politica”.

L’attacco a Salvini. “Matteo Salvini – aggiunge poi il leader di “Siamo Europei” – critica De Micheli e Speranza perché non hanno competenze tecniche specifiche per fare i Ministri. E le tue Matteo? Quali sono? Perché la soglia del ridicolo l’hai superata da un pezzo evitiamo quella del patetico”.

© Riproduzione Riservata

Commenti