l'invito della Fondazione TaoArte per l'evento del 13/9 alla Casa del Cinema

L’Associazione Commercianti Taormina chiede un “vincolo nelle concessioni agli impresari del Teatro Antico per gli spettacoli estivi alla previsione poi di un evento nei mesi invernali, al fine di tenere viva la città nel periodo di bassa stagione” e sull’argomento prende posizione il l’Amministrazione comunale di Taormina che ritiene “difficilmente percorribile e praticabile questa ipotesi”.

Il dibattito. La questione, di fatto, concerne le valutazioni che faranno la Regione Siciliana e il Parco di Naxos-Taormina, di concerto anche con il Comune di Taormina ma da Palazzo dei Giurati il sindaco Mario Bolognari fa sapere che “l’elemento di svolta per incentivare l’intrattenimento nel periodo invernale potrà e dovrà essere il rilancio di Taormina Arte, con la Fondazione da poco costituita e con una rinnovata proposta artistica e culturale”.

Il ruolo di TaoArte. “L’obiettivo da cui dobbiamo partire è quello di ridurre al minimo la presenza delle imprese private – ha detto Bolognari – e quindi restituire invece una centralità a Taormina Arte. Il privato investe soltanto per averne un ritorno economico e sa che fare un evento a gennaio, febbraio o marzo non sarebbe un’opportunità di guadagno. Tanto più che si tratta di eventi che nel periodo invernale non potrebbero essere organizzati al Teatro Antico e quindi all’aperto ma al chiuso, al Palazzo dei Congressi. Pertanto si può anche pensare a una proposta del genere ma è realisticamente difficile che possa trovare accoglimento e disponibilità da parte dei privati. Senza dimenticare che in estate i privati portano il grande artista in concerto, ma in inverno che spettacolo potrebbero proporre? Presumibilmente non si tratterebbe di eventi di alto livello”.

Allargare la stagione. “Bisogna puntare ad allargare la stagione – conclude Bolognari -, di questo siamo tutti consapevoli e credo anche che su questa aspettativa siamo tutti d’accordo. Il fatto che TaoArte stia tornando pienamente competitiva e con la prospettiva di rilanciarsi su alti livelli può rappresentare un fatto importante per dare una mano significativa alla città nei mesi di bassa stagione per quanto riguarda la proposta artistica e culturale”.

© Riproduzione Riservata

Commenti