Antonio Lo Dico, direttore del Parco con il vicesindaco Enzo Scibilia

Il Comune di Taormina dice sì alla nascita di una Ats con i Comuni del Parco Fluviale dell’Alcantara che sarà concernente il piano di gestione forestale. Il Commissario straordinario del Parco Fluviale dell’Alcantara, Ornella Infantellina, ha per questo convocato una riunione per la mattinata odierna alla quale ha preso parte anche l’Amministrazione di Taormina e nell’occasione è avvenuta la sottoscrizione dell’Associazione Temporanea Scopo per la partecipazione ad un bando regionale di “Sostegno alla stesura di piani di gestione forestale o di strumenti equivalenti”. Nello specifico si fa riferimento ad un bando della sotto-misura comunitaria 16.8.

L’iter. La convocazione della riunione di oggi, oltre che per i comuni, è stata posta in essere dal commissario Infantellina, in sinergia al direttore dell’ente, Antonio Lo Dico, anche per i responsabili del Servizio per il Territorio di Messina – Sviluppo Rurale e all’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Messina. Si tratta di un bando di imminente scadenza, al quale ci sarà tempo sino al 10 settembre per partecipare. La Giunta di Taormina è stata chiamata, in tal senso, a presentare una delibera di adesione all’iniziativa e l’atto è stato formalizzato nella giornata del 5 settembre.

L’opportunità. “L’opportunità è quella di intercettare fondi per l’ambiente e quindi si apre una nuova opportunità per interventi di riqualificazione del territorio ed è una prospettiva che ovviamente ci trova d’accordo”, ha evidenziato il vicesindaco di Taormina, Enzo Scibilia, che ha presenziato all’appuntamento in rappresentanza dell’Amministrazione Bolognari. Si punterà, a questo punto, attraverso questa sinergia con il Parco fluviale dell’Alcantara ad ottenere l’assegnazione di risorse che poi già dal 2020 potrebbero essere utili e funzionali per opere sul territorio.

© Riproduzione Riservata

Commenti