l'ex ministro Elsa Fornero

Dalla legge Fornero a Quota 100 e adesso tornerà di nuovo la legge Fornero? Uno dei temi che agitano subito il clima politico nelle ore della formazione del nuovo governo M5S-PD è quello riguardante le pensioni. Lei intanto, Elsa Fornero, non fa mistero della sua soddisfazione per il passaggio all’opposizione della Lega e del “nemico” Matteo Salvini.

Discontinuità. Un governo che prima aveva Matteo Salvini come figura dominante, nettamente prevalente, e che ora non ha più Salvini è sicuramente un fattore di discontinuità”, ha detto la professoressa Fornero che si schiera dalla parte del nascituro governo giallo-rosso: “Sotto quel profilo la discontinuità c’è ed è di rilievo, ed è una cosa positiva per il Paese. Ho sempre ritenuto che Salvini non fosse un bene per il Paese e che fosse inadeguato”.

“Combattere Salvini”. E poi continua la Fornero: “Ora si tratta ora di vedere se questo governo potrà promuovere il bene e se farà qualcosa di buono, fermo restando che Salvini ha perso una battaglia ma non ha perso la sua guerra. Salvini è fuori dal governo ma non dalla vita politica del Paese, quindi bisogna impegnarsi a combatterlo non come persona ma le sue idee e il suo modo di fare politica che ha prodotto dei problemi all’Italia”.

© Riproduzione Riservata

Commenti